Qualcomm presenta la piattaforma Vision Intelligence per IoT

ComponentiM2MMobilityNetworkWorkspace

La piattaforma Vision Intelligence di Qualcomm per i dispositivi IoT include nuovi SOC su architettura a 10nm per offrire Edge Computing con minime esigenze energetiche per robot e dispositivi smart

Qualcomm Technologies  ha annunciato la nuova piattaforma Vision Intelligence realizzata specificatamente dall’azienda per IoT, sfruttando la tecnologia di processo FinFET a 10nm. Arrivano quindi i SOC (System On A Chip) QCS605 e QCS603, con risorse per l’elaborazione da videocamere on-device, per il machine learning e in tutti quegli ambiti in cui potenza e risparmio di risorse energetiche con alta efficienza termica sono requisiti chiave.

I SOC integrano quindi processore di segnali di immagine (ISP) e il motore AI Qualcomm, su un’architettura di calcolo eterogenea con Cpu multicore, processore vettoriale e Gpu basata su ARM. La piattaforma però include anche i software di elaborazione delle telecamere, kit di sviluppo per il machine learning e la computer vision, con le tecnologie di sicurezza del vendor.

Il motore AI di Qualcomm comprende diversi componenti hardware e software integrati e include la struttura del software NPO (Qualcomm Snapdragon  Neural Processing Engine) con i relativi strumenti di analisi, ottimizzazione e debug per gli sviluppatori che utilizzano i framework Tensorflow, Caffe e Caffe2, il formato di scambio Open Neural Network Exchange e Android Neural Networks API così come le API Qualcomm Hexagon, progettate per consentire agli sviluppatori e agli OEM di trasferire facilmente reti “addestrate” nella piattaforma. Con il framework Qualcomm AI Engine e Snapdragon NPE, la piattaforma Vision Intelligence offre fino a 2,1 TOPS  per inferenze profonde delle reti neurali, più del doppio rispetto alle specifiche di alcune delle soluzioni alternative leader.

Qualcomm QCS605

L’architettura di calcolo eterogeneo della piattaforma QCS605 di Vision Intelligence si presenta con otto core per Cpu Qualcomm Kryo 360, la GPU Qualcomm Adreno 615 e il processore Vector Hexagon 685.

Il processore di visualizzazione integrato di Vision Intelligence Platform offre una gamma di opzioni di visualizzazione compreso il supporto per display touch con risoluzione WQHD, 3D e  le principali API grafiche, tra cui OpenGL, OpenCL e Vulkan.

Gli ambiti di utilizzo della piattaforma sono, tra gli altri, le telecamere di sicurezza intelligenti industriali e consumer, quelle sportive, le videocamere indossabili, i sistemi di realtà virtuale (VR), la robotica, i display intelligenti e altro ancora.

 

In questi ambiti la piattaforma Vision Intelligence può supportare una risoluzione video fino a 4K a 60 fotogrammi al secondo (fps) o addirittura 5,7 K a 30 fps, oltre a più flussi video simultanei a risoluzioni inferiori. Vision Intelligence integra un processore per le fotocamere doppio ISC 14-bit Qualcomm Spectra  270 che supporta sensori da 16 megapixel.

Inoltre, la piattaforma Vision Intelligence include funzionalità avanzate di elaborazione della visione necessarie per segmenti IoT come HDR sfalsati per prevenire l’effetto “ghost” nel video con gamma dinamica elevata, stabilizzazione elettronica avanzata dell’immagine, de-warp, de-noise, correzione dell’aberrazione cromatica e filtri temporali compensati in movimento nell’hardware.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore