Office Mobile per iPhone, cos’è e cosa non è

MobilityOfficeSmartphoneSoftware
Office Mobile per iPhone

Microsoft ha rilascio Office Mobile per iPhone. Al momento l’app soffre ancora di tante limitazioni, per usarla bisogna aver sottoscritto un abbonamento Office 365 e accedere all’Apple Store Usa. In Italia a giorni

Microsoft ha rilasciato Office Mobile per iPhone per chi ha sottoscritto una licenza Office 365. Basterebbe già questo per sgombrare il campo dagli equivoci su ciò che questa App è, ciò che non è, e nemmeno non vuole essere.

Word Comment
Office Mobile, una vista sulle possibilita’ di editing in Word

Office Mobile per iPhone è una app di servizio per Office 365, non solo, ad oggi è un’app utilizzabile solo da chi oltre ad avere un piano Office 365 (Home Premium o ProPlus) risiede negli Usa o accede per qualche motivo personale allo store americano. Infatti non vi è traccia della app sullo store di Apple Italia, ma è questione di giorni e l’app sarà disponibile anche nel nostro Paese e certamente in italiano.

Si può essere d’accordo o meno sulle politiche di rilascio di Microsoft, ma certo nessuno ha voluto far passare l’idea che questa app fosse la versione di Office completa per i device iOs.

Poi sul fatto che il servizio sia limitato a chi sottoscrive un piano Office 365, abbiamo già commentato nel passato come sia palese che a Redmond puntano molto di più su questa versione che sulla semplice licenza software. Una scelta, nell’era cloud, che si può criticare forse per la mancanza di chiarezza, ma che ha anche senso.

L’app, sulla falsariga di quanto già accade per la versione presente su tutti i device Windows Phone abilita a visualizzare i file di Office Word, Excel, PowerPoint e alla loro modifica. Non consente di generarne invece di nuovi. Per iPhone sono presenti già da tempo invece le app SkyDrive e OneNote.

Office Mobile per iPhone
Office Mobile per iPhone, una vista dei documenti

Si noti che l’app, gratuita, è compatibile con iPhone 4 e 4S, iPhone 5, iPod touch di quinta generazione, iPad dalla terza generazione, iPad mini e funziona con iOS 6.1 e successivi; l’app tuttavia è ottimizzata solo per iPhone 5. E questo invece, ha ancora meno senso, rispetto alla modalità di licenza.

Non è possibile credere che Microsoft sia davvero convinta che un’app così ha motivo di esistere su un iPhone e un iPod, ma non su una diagonale maggiore come quella di iPad e iPad mini. E’ invece più facile pensare che siamo solo all’inizio dello sviluppo del servizio. Anche solo per editing e consultazione, non c’è device migliore di un sistema iPad per sfruttare Office 365, tutto il resto sono chiacchiere per il marketing.

I commenti critici dei primi utilizzatori non mancano, tra l’impossibilità comunque di inserire nuove immagini nei file, possibilità di editing minime, meglio giudicabili le possibilità di accedere ai propri file Office in cloud con SkyDrive.

Gli sviluppatori ci tengono a sottolineare che l’app è ottimizzata per lo schermo piccolo di iPhone, si nota inoltre che è abbastanza agevole la navigazione tra le slide di PowerPoint, così come è facile inserire i commenti nei documenti di Word e Excel per poi risalvare i file in SkyDrive o riinviarli per posta elettronica.

Approfondimento: Ecco quanto perde Microsoft per non avere una versione di Office per iPad

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore