NSN adotta analytics e Big Data per arricchire la sua offerta per gli operatori

Mobility

Aggregazione di tre portanti, prevenzione di guasti , sicurezza dei terminali mobili le innovazioni NSN (Nokia Solutions and Networks) che fanno leva sull’analisi di grandi volumi di dati

Si prevede che Nokia Solutions and Networks (NSN) lancerà un ‘intera schiera di soluzioni pe reti mobili nel corso di quest’anno. E molte faranno la loro apparizione al prossimo Mobile World Congress (MWC 2014). Lo scenario che si staglia sullo sfondo è quello del 2020 , quando almeno un GB al giorno sarà consumato da ogni utente.

Le novità spaziano dall’ hardware ai servizi fino al cloud e alla sicurezza. Si parte con una soluzione di aggregazione di tre portanti che consentirà di offrire a almeno in teoria fino a 450 Mbps di banda passante per terminale. Si tratta di un’offerta rivolta agli operatori. Un altro sistema di cui NSN intende mantenere la leadership riguarda un sistema di load balancing tra celle small e macro che fa riferimento migliorandolo allo standard di correzione di interferenze ICIC (Inter Cell Interface Coordination) . Obiettivo è permettere di estendere le reti 4G con le small cell. Le soluzioni per i carrier sono compatibili con le stazioni radio della gamma Flexi Multiradio di NSN già installate . Basta un aggiornamento del software.

NSN rinnova anche la sua offerta di servizi gestiti con una soluzione (Predictive Operation) che permette di anticipare eventuali guasti 48 ore prima con un’affidabilità del 95 per cento. All’interno di questa soluzione lavora un motore di analisi e di aggregazione dei dati al quale si aggiungono un sistema di tipo cognitivo e di apprendimento che definisce dei profili di traffico che confrontati con i dati statistici di tipo storico generano allarmi sui rischi di incidenti o su altre necessità ipotetiche. Insomma gli analytics e i big data al servizio degli operatori di telecomunicazioni. Ancora per gli operatori , NSN traendo profitto dalla virtualizzazione dell’infrastruttura delle Telco, presenterà New Cloud Application Manager, un set di strumenti per la gestione delle applicazioni con il provisioning automatico di nuovi servizi, come quelli legati a LTE, assicurando la gestione della parte hardware dell’infrastruttura IT.

Per NSN l’anno 2014 sarà ancora di più consacrato alla sicurezza: non solo a livello di rete stessa, ma anche a livello di terminali. Il ragionamento di NSN è il seguente: meno del 3 per cento degli smartphone dispone di una soluzione di protezione a bordo, bisogna dunque mettere al sicuro i terminali attraverso la rete. Come per il sistema di previsione dei guasti NSN fa leva sull’analisi dei profili di traffico per individuare eventuali anomalie. Queste anomalie associate a un data base di signature di malware fornito da F-Secure permetterà di prendere automaticamente la decisione di bloccare un servizio infetto sul terminale dell’utente ( ad esempio un invio massiccio di SMS).

Sempre in funzione della gestione dell’utente gli operatori potranno giovarsi di un Loyalty Index che dovrebbero essere apprezzati dal loro marketing per misurare il comportamento degli utenti più fedeli ed eventuali malcontenti.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore