Nokia Lumia 925, il meglio con Windows Phone

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

TEST – Punti di forza di Nokia Lumia 925 sono design, materiali e qualità del comparto fotografico nel suo insieme. Abbastanza bene l’autonomia

Presentato poco più di un mese fa a Londra, Nokia Lumia 925 scalza Lumia 920 dal podio più alto, ed è il nuovo smartphone ‘ammiraglia’ con Windows Phone 8. Un passo avanti significativo per Nokia, proprio in confronto al modello Nokia Lumia 920, perché Nokia torna al metallo (anche se solo per i profili) e sceglie una scocca in policarbonato satinato, rimediando così al problema ditate della plastica lucida adottata sui Nokia Lumia 920. Costa 599 euro il nuovo modello con 16 Gbyte di memoria interna, ma Vodafone – per ora in esclusiva – può vendere il modello con 32 Gbyte di memoria interna, che invece costa 649 euro.

Nokia Lumia 925 alla prova dei fatti

Nokia Lumia 925 è solo di poco più sottile e corto di Nokia Lumia 920 (3 mm in lunghezza e 2 mm in profondità – qui trovate tutte le specifiche tecniche), pesa però 140 grammi, rispetto a 185 grammi di Nokia 920. E questa è una differenza non di poco conto. Associata alla qualità dei materiali a nostro avviso giustificherebbe già la preferenza per il modello più recente. Non abbiamo dubbi considerata poi la qualità di display (da Lcd ad Amoled) e della fotocamera. Sul display (Amoled, risoluzione 1280×768 con densità di pixel 334 ppi) abbiamo solo una riserva che non riguarda la densità dei pixel inferiore a quella dei modelli top di altri vendor (perché poco percepibile) ma  riguarda la temperatura colore che varia sensibilmente e a vista d’occhio a seconda dell’inclinazione del device. Una caratteristica specifica che non pensiamo sia possibile mettere in relazione con il sistema di bilanciamento del bianco automatico che anch’esso lavora in modo immediatamente percepibile, e non male, con una sensibile variazione per esempio degli incarnati quando si fotografano i volti. Ne parliamo qui perché è tra le prime evidenze.

Nokia Lumia PureView
Nokia Lumia 925 con PureView – una delle funzionalità più interessanti è la possibilità di selezionare uno scatto o utilizzare la combinazione di tutti quelli effettuati con un effetto stroboscopico

E’ proprio la fotocamera il passo in avanti evidente. Con un sensore da un terzo di pollice, che arriva a 3.200 ISO a 8,7 Megapixel, zoom digitale 4X, la qualità si fa evidente grazie anche all’apertura focale f/2.0, per un gruppo ottico di 6 lenti Carl Zeiss (ha costretto il produttore a un leggero innalzamento di spessore proprio in corrispondenza dell’ottica). Il flash è un dual led, secondo solo a quello adottato su Nokia Lumia 928.

Un buon hardware serve a poco senza un buon software che non manca e consente il controllo dell’esposizione manuale e automatico, le consuete funzioni per geotagging e condivisione degli scatti, ma anche Smart Camera per catturare diversi scatti di un unico movimento, ricombinarli in un’unica immagine (strobo) o scegliere il migliore, o ancora Photo Beamer che permette la proiezione delle foto direttamente collegando un monitor su www.photobeamer. Chi preferisce i video li può catturare in full hda 1.920×1.080 fino a 30fps. Nokia è in grado di riprodurre i formati video MP4, WMV, AVI, 3GP, 3G2, M4V, MOV.

Tutta la collezione Nokia Lumia si è dimostrata efficiente e fluida, anche senza l’adozione di processori top. Su questo Nokia Lumia 925 è montato Qualcomm S4 SnapDragon, un dual-core a 1,5 GHz che può lavorare con 1 Gbyte di Ram. Nelle nostre prove la combinata ci ha soddisfatto, fatta salva una certa produzione di calore riscontrabile anche dopo la chiusura delle applicazioni. Possiamo imputarla all’esemplare che avevamo noi a disposizione, perché abbiamo avuto occasione di confrontare anche le performance di altri device senza questa anomalia. Non è un problema comune insomma, ma è capitato. Per quanto riguarda la durata della batteria possiamo documentare prestazioni migliorate rispetto, per esempio, a Nokia Lumia 920, ma non paragonabili – sempre come confronto – con quelle di device meglio ottimizzati. Anche Nokia dispone di un sistema di risparmio delle risorse, ma ci sentiamo di fare un confronto con Sony Xperia Z che con la modalità Stamina ci ha soddisfatto molto di più. Un punto questo su cui c’è ancora da fare.

Nokia Lumia 925, il giudizio

Nokia Lumia 925 nel complesso è uno smartphone che dà soddisfazione, per quanto pensiamo che sia nella fascia media che Nokia offra il meglio (per esempio Nokia 720 è ancora campione di autonomia). Sarebbe pertanto interessante avere altri modelli con i nuovi materiali – decisamente migliori – a un prezzo intermedio, pensiamo certamente alle serie 7 e 8. La diagonale da 4,5 pollici rende un po’ faticoso l’utilizzo con una mano sola, ma ancora è possibile. L’organizzazione a tile, dimensionabili su tre misure in Windows Phone 8, permette infatti di tenere la maggior parte delle applicazioni per lavorare a vista, senza nemmeno bisogno di scrolling. Mentre la visualizzazione di pagine Web con l’ultima versione di IE risulta fluida, quella della posta elettronica è forse anche meglio, che con i programmi di Android, che in tanti casi sono  ancora poco ‘responsive’ costringendo allo scrolling in orizzontale (non è esente da questo problema proprio il client di Sony Xperia Z, che abbiamo appena portato ad esempio per altro).

Sensore Carl Zeiss
Il sensore delle fotocamere Nokia Lumia 925

 

Molto bene tutta la dotazione di software Nokia e dei servizi, compresa la preziosa possibilità di scaricare sotto copertura Wifi le mappe che si pensa di utilizzare, in modo da non consumare banda 3G o LTE quando quelle mappe serviranno, durante il viaggio. Anche il comparto audio non delude, così come anche i servizi legati alla musica. Certo Microsoft deve lavorare ancora sullo store, altrimenti è comunque difficile arrivare nella grande distribuzione e risultare preferiti rispetto alla proposta aggressiva con Android, tantopiù in un momento in cui Windows Phone è sempre più identificato con il brand Nokia, e i vendor mobile si stanno concentrando quasi esclusivamente su Android e sembra abbiano mollato il colpo con Windows Phone.

Per saperne di più leggi anche: Nokia Lumia 925 nei negozi

I nuovi smartphone sono tutti uguali? Mettiti alla prova e rispondi al nostro quiz