Microsoft OneNote ricerca anche le annotazioni scritte a mano

CloudMobile AppsMobilityOfficeSoftware

L’applicazione OneNote di Microsoft può decifrare la scrittura. Novità anche per iPad e Mac

OneNote, l’applicazione di Microsoft per le note e la archiviazione dei contenuti, è in grado di decifrare anche le note scritte a mano dagli utenti che utilizzano la penna digitale.

La mossa rientra nella politica di Microsoft per applicazioni di produttività che intende aiutare chiunque a cogliere le opportunità dalla mobility e del cloud computing .

WinMXInkScreenshot-v2
L’evoluzione di Office si sviluppa in questa prospettiva. Nell’ultimo anno sono state presentate oltre 150 nuove funzionalità e aggiornamenti di Office e Microsoft ha concretizzato la propria strategia di servizi multi- piattaforma in una logica di Openness: Office è la suite più diffusa a livello globale, dal momento che ne fanno uso una persona su sette in tutto il mondo, e grazie all’interoperabilità si punta proprio a raggiungere sempre più persone per consentir loro di beneficiare dei vantaggi di una suite di produttività pensata per far leva su cloud e mobility a vantaggio di una migliore gestione del work-life balance. In questa prospettiva, dopo il successo di Office per iPad, si sono collocati gli annunci delle nuove Office app per iPad e iPhone e di Office per tablet Android – per consentire a chiunque di creare e modificare documenti Office praticamente su qualsiasi dispositivo – ed è inoltre stata resa disponibile, prima ancora che per Windows, la preview del nuovo Office 2016 per Mac.

La ricerca per le note di OneNote conservate in Onedrive può essere fatta sulle note scritte come sulle note di testo e anche nel testo contenuto nelle immagini. Basta eseguire le query di ricerca e specificare l’annotazione scritta.

Ad aiutare le prestazioni sta la piattaforma di cloud computing Azure. Entro poco tempo la funzionalità può essere applicata anche alle note preesistenti in Onedrive. Onedrive offre 15 GB di cloud storage gratuito che diventa di 1 Tera aderendo ai piani di Office 365.

Sono 25 i linguaggi che funzionano all’interno del riconoscimento della scrittura di OneNote, mentre Microsoft sta lavorando a migliorare la precisione .

onenoteipad
Novità anche per la versione iPad che acquisisce funzionalità prima presenti nella versione per iPhone. Queste funzionalità riguardano un miglior accesso alla gestione dell’account e alle impostazioni della app, oltre che alla apertura e riordino dei taccuini.
Su Mac OneNote versione 15.10 acquista funzionalità di registrazione e riproduzione audio. Le annotazioni scritte durante una registrazione vengono automaticamente sincronizzate con l’audio in modo che l’utente può spostarsi con il mouse nella parte con l’audio corrispondente.

Per particellari applicazioni accademiche o di ricerca la versione per Mac gestisce bene le equazioni create con OneNote per Windows. Infine gli utenti ma possono recuperare note cancellate accidentalmente e tenere conto di quanto è stato cancellato negli ultimi 60 giorni.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore