IDC: cresce bene il mercato delle applicazioni mobili enterprise

Mobile AppsMobility

La diffusione del mobile come strumento preferenziale di interazione spinge allo sviluppo di app mobili vere e proprie, non bastano più le API

IDC aveva già spiegato che il mercato delle app in generale gode di ottima salute e si avvia in pochi anni a superare la soglia dei 57 miliardi di dollari. Ora gli analisti si sono concentrati in particolare sul segmento delle applicazioni mobili enterprise, stimando che il valore del loro mercato mondiale sia cresciuto da 2,6 miliardi di dollari nel 2014 a poco più di 3 miliardi nel 2015. Le stime di IDC parlano di un mercato che supererà i 3,5 miliardi di dollari nel 2016, fino ad arrivare a sfiorare i 5 miliardi nel 2019.

A guidare questa dinamica è il fatto che il mobile è diventato il canale d’interazione preferenziale per molti utenti, dunque – spiega IDC – mettere a disposizione un’app aziendale per svolgere un’attività specifica offre vantaggi sia nei processi business-to-business (B2B) che in quelli business-to-consumer (B2C). Per questo motivo servono app vere e proprie, non basta fornire API per estendere un esistente processo di business. Vanno curati nel dettaglio gli aspetti dell’interfaccia utente e dell’usabilità, affinché lungo tutto il processo e su ogni device gli utenti possano disporre della stessa esperienza d’uso.

Un esempio di app aziendale per smartwatch
Un esempio di app aziendale per smartwatch

IDC comprende nella definizione di app mobili enterprise le soluzioni dedicate a un’attività o a un processo aziendale, declinate anche sulla base di specifiche esigenze settoriali, sviluppate espressamente per essere utilizzate in mobilità da device quali gli smartphone, i tablet e persino i wearable. In questo senso, tra l’altro, IDC stima che nel 2016 saranno usati quasi 5,5 milioni di wearable in applicazioni aziendali, con una proiezione di 21 milioni nel 2019.

Le app enterprise possono essere rivolte ai dipendenti, ma anche agli attori della catena del valore come i partner e i fornitori, oppure destinate al contatto con il cliente. Appartengono tra le altre al catalogo delle app enterprise mobili le soluzioni ERM, CRM, di collaborazione, di gestione dei contenuti, di operations. La base potenziale di utenti non mancherà: secondo IDC gli smartphone per uso aziendale nel mondo passeranno da 333,6 milioni quest’anno a 398,4 milioni nel 2019 e nello stesso lasso di tempo la percentuale dei mobile worker sul totale europeo passerà dal 54,4 al 69,6 percento.

Guardando solo a quest’anno, secondo IDC la categoria di app mobili su cui si concentrerà la spesa è quella ERM (Enterprise Resource Management), mentre quella che crescerà di più in termini percentuali nella finestra 2014-2019, tanto da insediare come valore assoluto l’ERM nel 2019, è quella delle soluzioni di collaborazione (+19,3 percento di CAGR, contro la media del 13,1 percento del totale delle app mobili enterprise).

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore