Lenovo – Motorola: affare fatto per quasi tre miliardi di dollari

Mobility

Lenovo diventa il terzo produttore mondiale di smartphone

Lenovo ha portato a termine anche l’ultima (?) acquisizione : sono 2,91 miliardi di dollari per Motorola Mobility. E si siede al terzo posto sul podio dei principali costruttori di smartphone mondiali. Ma soprattutto diventa un player a tutto tondo sull’arena mondiale dell’ICT.
L’affare si chiude a dieci mesi dal suo annuncio con Google ( proprietario di Motorola) e appena un mese dopo l’acquisizione per 2,1 miliardi di dollari della attività server X86 di Ibm.

L’accordo con Ibm ha spinto in su Lenovo al terzo posto tra i produttori mondiali di server , dietro HP e Dell. Entrambe le acquisizioni si collocano nella linea di successo aperta nel 2005 , quando Lenovo per 1,25 miliardi di dollari acquisì’ il settore PC di Ibm. Ora Lenovo occupa il primo posto , davanti ad HP e Dell , tra i produttori di PC nel mondo.
L’ingresso nelle attività americane degli smartphone rientra nel progetto che in Lenovo va sotto il nome di PC Plus per dominare anche le aree di mercato circostanti il PC.

SmartphonePlant

I contenuti dell’accordo riguardano non solo il brand Motorola, ma anche la sua produzione di smartphone e device attinenti : Moto X, Moto G , Moto E e Droid. 3500 di dipendenti di Motorola , di cui 2800 negli Usa – passano sotto Lenovo. Ma Motorola continuerà ad adoperare come divisione indipendente con sede a Chicago e guidata dalla‘attuale COO Rick Osertloh. Ma Liu Jun, presidente del Mobile Business Group di Lenovo guiderà il consiglio di amministrazione.
Come affermato in precedenza, Lenovo prevede di rendere il business di Motorola profittevole in 4-6 trimestri.

Google manterrà la proprietà della maggior parte del portafoglio di brevetti Motorola Mobility, mentre Motorola riceverà la licenza d’uso per questo ricco portafoglio di brevetti e altre proprietà intellettuali. Motorola manterrà più di 2.000 brevetti e un vasto numero di accordi di cross license sui brevetti, insieme al brand Motorola Mobility e al portafoglio del marchio commerciale.
Inutile ricordare che Motorola è stata un pioniere del mercato smartphone prima di finire in mano a Google due anni fa per 12,5 miliardi di dollari. Quanto ha perso Google è manifesto.

goals-LIB-011313-1.jpg

Secondo i dati trimestrali rilasciati da Idc il mercato smartphone è composto da oltre 327 milioni di unità vendute , in crescita del 25 per cento rispetto al medesimo periodo del 2013. Samsung ed Apple sono i numeri uno e due del mercato nel periodo , seguiti dalla cinese emergente Xiaomi . E poi Lenovo e LG in lotta per il quarto posto.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore