Le novità di Vpm 4.0

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Dal monitoraggio della rete, Fluke si sta progressivamente spostando verso quello delle prestazioni applicative

Le novità dell’edizione rinnovata di Visual Performance Manager utilizzerà una nuova appliance a supporto dei data center che consentirà ai dipartimenti It di misurare le performance applicative trasnazionali così come di validare i tempi di risposta. Vpm 4.0 integra diverse tecnologie che Fluke Networks ha capitalizzato dagli accorpamenti effettuati negli ultimi anni: Visual Networks nel 2005 e Crannog Software nel gennaio 2007.

La soluzione utilizza software per l’analisi transazionale che gira su Application Performance Appliance (Apa), piattaforma basata su Linux che gira su server PowerEdge 2950rack Dell ed è motorizzata da un doppio quadriprocessore Intel Xeon 5440 con 16GB a livello di memoria di sistema. Con sei dischi da 300Gb, 15K rpm, Scsi drives, la configurazione Raid 10 offre alta disponibilità per il mirroring dei dati. Il portavoce aziendale ha però sottolineato che, sebbene l’hardware sia Dell, sono state apportate alcune aggiunte come 4 porte gigabit Ethernet che, per altro, consentono di effettuare un controllo della pattaforma utilizzando Fpga (field programmable gate arrays), e ha aggiunto che la scheda sarà offerta con velocità a 10 gigabit.

Il sistema inoltre supporta tutti i protocolli di rete Ip, Tcp e Udp e la scheda per l’acquisizione dei dati può filtrare e deduplicare tutti i dati applicativi dalle applicazioni di rete prima della fase di analisi il che significa che a livello di Cpu non c’è alcun coinvolgimento. Arrivando a un’analisi Layer 3 di Sql Server, MySql, Oracle e tutte le applicazioni basate su Web la soluzione consente di filtrare i pacchetti di rete consetnendo di connettere i procvessi di front end con quelli di back end effettuati a livello server.

Read also :