Intel lancia i chip Broadwell all’attacco della mobilità

LaptopMobility

Al CES fanno il loro ingresso i processori Intel Broadwell-U . Il nuovo SoC Curie per dispositivi indossabili

Intel approfitta della manifestazione CES 2015 di Las Vegas per presentare la sua più recente famiglia di processori Core i. I Core i3, i5 e i7 di quinta generazione fanno uso di un processo litografico a 14 nm che implementa la microarchitettura che porta il nome in codice di Broadwell.
In particolare Intel si è concentrata sul mondo della mobilità con la presentazione di 10 Core i da 15 W e di 4 da 28 W. La filiera che porta il nome di Broadwell-U parte da chip Celeron e Pentium a due core per arrivare a modelli che possono raggiungere una frequenza di 3,1 GHz come il Corei7 5557U (due core, quattro thread) . Nessun componente a quattro core fa parte di questa famiglia.

intel-broadwellu
Questi processori ad alto risparmio energetico entreranno in computer portatili, in Ultrabook e anche in tablet convertibili in PC oltre che mini PC desktop e nei modelli all-in-one.
La maggior parte dei vendor stanno presentando o staranno per farlo nuovi prodotti che mutizzano i nuovi processori.I nomi sicuri sono Acer e Dell

In contemporanea Intel alza il sipario su una nuova generazione di componenti dedicati ai tablet. Si tratta di SoC noti con il nome in codice di Cherry Trail e anch’essi in tecnologia a 14 nanometri. Va segnalata nel SoC una componente grafica più veloce di quella di generazione precedente nonché la possibilità di integrare un modem di tipo LTE-Advanced compatibile con le reti 4G plus.

Questo per il presente , ma come si accennava anche in “A Intel piacciono gli occhiali IoT di Vuzix” , Intel pensa anche al futuro dell’ICT e lo vede con gli occhi dell’IoT. Gli annunci del CES 2015 prevedono allora una serie di collaborazioni nel settore dei dispositivi indossabili , mentre Intel propone con Curie , un minuscolo prodotto dalle dimensioni di un bottone per la produzione di soluzioni indossabili

intelcurie

Gli annunci includono il modulo Curie , un prodotto hardware dalle dimensioni di un bottone per soluzioni indossabili, nuove applicazioni per videocamere RealSense – che spaziano da robot a droni volanti multirotore ed esperienze 3D immersive – e una nuova iniziativa di ampia portata denominata Diversity in Technology, che comprende un investimento di 300 milioni di dollari per favorire una maggiore diversità in Intel e nel settore tecnologico in generale.
Il modulo Curie1 è un prodotto hardware di dimensioni ridotte basato sul primo System-on-Chip (SoC) dell’azienda appositamente realizzato per i dispositivi indossabili. La disponibilità del prodotto, che includerà un SoC Quark SE, una radio Bluetooth a basso consumo, sensori e ricarica della batteria, è prevista per la seconda metà dell’anno.

intel truekey
Intel ha anche reso nota una collaborazione a livello di dispositivi indossabili con Oakley , una collaborazione in ambito 3D con HP e ha presentato True Key , una nuova applicazione multipiattaforma di Intel Security che impiega elementi personali come il viso, un dispositivo o impronte digitali per rendere l’accesso ai dispositivi più semplice e sicuro. L’applicazione True Key è supportata su iOS , Android Windows , Mac e su tutti i browser preferiti degli utenti. Sarà inoltre preinstallata in dispositivi di HP e Lenovo e farà parte di McAfee LiveSafe nei prossimi mesi.
Oakley è il primo marchio di Luxottica Group con cui Intel collabora per integrare tecnologia intelligente in occhiali di lusso e sportivi di alta qualità.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore