Intel cancella il suo progetto di Internet TV

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Intel pone fine al suo piano ambizioso di un servizio di TV via Internet. Al CES il nuovo obiettivo sono i sistemi embedded e indossabili

Solo all’inizio dello scorso anno , Intel confermava il suo progetto di televisione online all’interno della divisione Intel Media che faceva riferimento a un TV , a un set top box, Internet, un sistema video di riconoscimento dei movimenti e di sincronizzazione dei social media in tempo reale per la visione di programmi televisivi on demand e la fruizione di servizi online. Si trattava di un progetto ambizioso che mirava al settore consumer in concorrenza con Microsoft Xbox e Apple. Un progetto ambizioso che tuttavia doveva anche essere supportato da un ecosistema e da una serie di protocolli video . E qui la scelta di HEVC contro l’affermato H.264.

Ora alla vigilia del CES , Intel getta la spugna e cancella il progetto per la voce autorevole dello stesso CEO di Intel. Infatti intervistato dal nuovo media tecnologico americano Recode , Brian Krzanich anticipa le novità di Intel al CES e annuncia la chiusura del progetto TV a causa della mancanza di partner disposti a fornire contenuti in gradi di alimentare la programmazione on demand. Dopo aver schivato diversi passi falsi per passare dal “tutto PC “ verso i processori per le applicazioni mobili, Brian Kzranich ha consapevolezza dei cambiamenti radicali che sono divenuti necessari.

Quanto alla Internet TV , Si tratta in realtà di un progetto lontano dalle attività fondamentali di Intel che sembra ora orientata maggiormente a n tentativo di raccorciare le distanze con la competizione per i tablet, mentre il CEO stesso di Intel ha dichiarato irraggiungibili le posizioni di Apple e Samsung  ( e relative CPU) per il settore smartphone . Nuovo obiettivo dichiarato : prendere posizione sui sistemi embedded e wearable, con l’annuncio al CES anche di un nuovo chip della serie Quark. Tra i preannunci anche qualche mistero su nuove possibilità per i tablet con le proposte dei progetti a venire su cui Intel i suoi ricercatori sono al lavoro proprio in queste ultime settimane.

L’obiettivo 2014 per i tablet è già fissato : i chip di Intel devono essere nel cuore di almeno 40 milioni di tablet. Quanto agli effetti di mercato dell’annuncio , il progetto non riguardava il nostro continente , ma il mercato Usa.

Read also :