II business dei chip per GPS di ST-Ericsson passa Intel

AcquisizioniEnterpriseMobility

Intel ingrossa il suo portafoglio di semiconduttori con capacità GPS orientate al mercato dei dispositivi mobili

ST-Ericsson, la caduta joint venture tra STMicroelectronics ed Ericsson, ha annunciato di aver venduto il suo Global Navigation Satellite System a una società di semiconduttori che si è poi rivelata essere Intel. Infatti il gigante dei chip ha poi dichiarato di essere l’acquirente degli asset delle attività GNNS e di aver intenzione di aggiungerle a quelle orientate alla tecnologia GPS di cui è già in possesso , in particolare il receiver su chip Xposys.

L’affare è l’ultimo passo della dissoluzione di ST–Ericsson , una società di semiconduttori basata in Svizzera che ha iniziato la sua vita nel 2009 e da allora ha continuato a perdere denaro. La società , che al massimo dello splendore occupava 5 mila dipendenti , ha poi subito un processo di smembramento e dissoluzione reso noto nel marzo scorso da un accordo tra le due controllanti.

gartnertab

Ericsson si è impadronita delle attività riguardanti i modem e di 1800 dipendenti, in Europa e Asia.

STMicroelectronics da parte sua ha ottenuto diverse altre attività e circa 950 persone collocate soprattutto in Italia e in Francia. Incerto invece il futuro di altre attività e di 1600 dipendenti in nazioni come Svezia e Germania. Non sono stati rivelati i dettagli della vendita , ma i benefici economici ufficializzati da ST-Ericsson sono valutati in 90 milioni di dollari . La famiglia di prodotti GNSS di ST-Ericsson prevede ricevitori in grado di di interagire con la tecnologia GPS delgi Usa e il servizio di geolocalizzazione russo Glonass.

PMB2540_GPS

I GPS e le tecnologie di geolocalizzazione ormai sono presenti in ogni smartphone e device mobile, tanto che gli stessi dirigenti di ST- Ericsson prevedono che entro il prossimo anno quattro su cinque cellulari saranno dotati di servizi di geoloclaizzazine. Questo spiega l’interesse di Intel impegnata a recuperare credibilità e quote di mercato nel segmento dei chip per dispositivi mobili.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore