HP Elite X2 1012, la sfida sui 2-in-1 si fa molto interessante

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

ANTEPRIMA – HP Elite X2 1012 è l’ibrido di alto livello per professionisti e aziende. Tratti distintivi sono la scelta dei materiali di alta qualità, le soluzioni di sicurezza, le certificazioni Mil-Std e la tastiera in alluminio retroilluminata. Elite X2 1012 arriva con Cpu Intel Core m vPro, di sesta generazione, USB-C e un ecosistema completo di accessori e servizi

Giampiero Savorelli è General Manager Personal Systems per HP Inc Italy, responsabile in Italia per pc, tablet, workstation, tutti i device del mercato commercial e consumer. Spetta a lui la presentazione dell’ultimo ‘gioiello’, un ibrido, HP Elite X2 1012, di alto profilo, per un vendor che si è mosso nell’ultimo anno finalmente con decisione con una proposta multipla nel comparto mobile. Ricordiamo, solo per snocciolare device con form factor diversi, HP Pro Slate, HP Pro Tablet, Elite Pad, le versioni ‘rugged’ dei tablet anche per le diverse verticality, Hp Pro Tablet 10EE e Pro Slate 10EE.

Esordisce Savorelli: “Leggiamo un’evidente evoluzione del mercato, e un’evoluzione anche nel modo di lavorare. Ci sono sempre meno confini tra la vita personale e quella professionale, e questo si riflette anche nell’utilizzo dei device. Il mercato della mobility, diversamente dal comparto pc e laptop, del tutto maturo, cresce e raddoppia di trimestre in trimestre. Tante aziende chiedono di modificare il proprio parco device da notebook a device ibridi, soprattutto in alcuni comparti verticali (financial, healthcare, aziende farmaceutiche, logistica, vendita)”.

Giampiero Savorelli,
Giampiero Savorelli, General Manager Personal Systems per HP Inc Italy

E profonde sono le differenze quando si parla di mobility in ambito consumer o professionale. Il tema della sicurezza, della gestione dei device, dei servizi ai clienti, del deployment delle applicazioni e ancora quello della possibilità di firmare contratti validi direttamente sul device, sono fondamentali nella proposta di un nuovo prodotto in ambito professionale. Prosegue Savorelli: “La nostra strategia è proprio aggredire con decisione i segmenti verticali, sulla base di una proposta di livello, e con la certezza di poter ben indirizzare tutte le criticità. Siamo arrivati dopo, ma anche perché ci siamo preoccupati di poter fornire device per la mobility professionale”. Ecco quindi la proposta HP Elite X2 1012.

HP Elite X2 1012

HP Elite X2 1011 ha ora un successore di livello, il nuovo HP Elite X2 1012 nella strategia di HP servirà a cavalcare la cresta dell’onda, forte di tutte le soluzioni tecnologiche di alto livello come per esempio la tecnologia Wacom per la firma legalmente valida sui device.

HP Elite X2 1012
HP Elite X2 1012

Savorelli ribadisce: “Non siamo arrivati per primi, ma siamo il riferimento sui segmenti verticali, e soprattutto proponiamo innovazione reale in un mercato estremamente competitivo e dinamico, all’interno di una strategia che in ambito commercial è fondamentale declinare con l’estrema cura del design  e con tutte le carte in regola per garantire alta produttività che vuol dire anche poter lavorare in sicurezza, con la certezza che il device possa essere gestito in tutto il mondo qualsiasi cosa accada”.

HP Elite X2 1012
HP Elite X2 1012

HP Elite X2 1012 è tablet, notebook e convertibile, tutto in alluminio unibody con il suo stand (inclinabile fino a 150 gradi), Active pen per scrivere e firmare basata su tecnologia Wacom a 1024 livelli di pressione (la penna non ha un suo alloggio permanente, ma si collega al device tramite una cordicina), con display full-hd, e la diagonale da 12 pollici, protetto con vetro Corning Gorilla 4. Solo il tablet pesa 840 grammi ha uno spessore di appena 8mm, ma il grande vantaggio di lasciare la possibilità all’utente di sostituire le parti difettose e di aprire il device (una grande facilitazione per il servizio IT delle aziende); la tastiera Qwerty retroilluminata, in alluminio, con i tasti a isola, pesa circa 200 grammi, ma la proposta HP prevede anche una tastiera ancora più completa (Advance Keyboard) con lettore di smartcard.

HP Elite X2 1012
HP Elite X2 1012

Elite X2 1012 integra su tutti i modelli il lettore di impronte digitali per un sicuro login (ma anche HP BIOSphere a livello software), non solo, prevede nelle diverse configurazioni la possibilità di sfruttare oltre al Wifi AC anche la connettività WiGig (utilizzata per collegare le periferiche, e pronta per collegare la Docking Station) e supporto NFC. Il prodotto è certificato con i Mil-Std 810, non teme le cadute da altezze ragionevoli (le scrivanie), polvere e spruzzi, ovviamente nemmeno sulla tastiera. HP Elite X2 1012 arriverà sul mercato in alcune configurazioni solo come tablet (la penna è sempre inclusa), ma sarà offerto anche in bundle, quindi con la tastiera inclusa nella confezione. La tastiera in ogni caso avrà un prezzo più basso rispetto a quella del più diretto competitor (Surface Pro).

HP Elite X2 1012
HP Elite X2 1012

Del nuovo device stupisce la completezza in ogni comparto, HP Elite X2 1012 in diverse Sku di base con interfaccia USB 3.0, ma anche USB-C, lettore di schedine microSD, ma anche connettività 4G (Modem Qualcomm Snapdragon X5 LTE), è già completo il sistema di accessori, con docking station (Hp Elite USB-C Docking Station e HP Elite Thunderbolt 65W Dock), ma anche connettori per sfruttare tutte le potenzialità della presa USB-C per i collegamenti video. HP Elite X2 1012 può disporre di 512 Gbyte di storage, fino a 8 Gbyte di Ram, lavora con le Cpu Intel Skylake Core m vPro e dissipazione del calore senza ventole; vanta un’autonomia di circa 10 ore. HP Elite X2 1012 dovrebbe essere disponibile a gennaio in una configurazione di ingresso con penna ma senza tastiera a 999 euro, la tastiera a parte costerà 159 euro. Sono in fase di studio in Italia tutte le diverse configurazioni di offerta. Il device arriverà sul mercato tramite il canale, ovviamente sui clienti corporate ed enterprise, ma verrà proposto anche nel mid-market e sono in fase di studio strategie di go to market ad hoc per i professionisti.

[nggallery template=nme images=12 id=348]

Read also :