Fusione in vista fra Enterasys ed Enterprise Communications di Siemens

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Sotto l’egida del fondo di private equity Gores Group, nasce una realtà da 5 miliardi di dollari

Enterasys ha trovato il suo miliardario cavaliere bianco. La società, infatti, sarà combinata con Siemens Enterprise Communication, che era entrata in settimana nell’orbita degli interessi di controllo di Gores Group, il fondo di private equità che possiede anche Enterasys. Gores includerà nella joint venture anche Ser Solutions, società di software per call center.

Il risultato della combinazione sarà una realtà da 5 miliardi di dollari, con oltre un milione di clienti, 15mila dipendenti e una presenza in 80 paesi. Il fondo ne deterrà la quota di maggioranza (51%), mentre il resto sarà di Siemens. Entrambe le aziende hanno investito circa 550 milioni di dollari nella joint venture e la transazione dovrebbe essere approvata entro il prossimo 30 settembre.

Enterasys era uscita da una fase difficile della propria storia con il supporto di Gores e, partendo dal miliardo di dollari più o meno fatturati nell’ultimo anno, stava cercando la massa critica giusta per meglio competere nel mercato degli switch Ethernet con la leader Cisco e l’incumbent Juniper. Finora, secondo Dell’Oro Group, l’azienda raggiungeva a stento l’1,5% di un segmento del valore di 18 miliardi di dollari. Dal canto suo, erano due anni che Siemens stava cercando di vendere la divisione Enterprise Communications, a maggior ragione con la crisi della joint venture con Nokia sul fronte carrier.

L’accordo aggiunge all’offerta della società un insieme di soluzioni di unified communications e infrastruttura VoIp, con i marchi HiPath e OpenScape. La nuova entità potrà usare il brand Siemens, mentre ancora non è chiaro se quello Enterasys sarà mantenuto. Saranno ereditati anche i relativi brevetti e licenze, così come le unità produttive Siemens di Leipzig, Curitiba e Thessaloniki, oltre a quella Enterasys situata in Massachusetts. Il chairman e Ceo ad interim sarà Mark Stone, senior managing director di Gores Group, mentre non sono state comunicate informazioni sul ruolo del management di Enterasys nella nuova joint venture.

Read also :