Fujitsu Siemens fotografa l’Europa della mobilità

Mobility

Umts e wireless Lan crescono in Europa e Pda e notebook pervadono le aziende

A corredo della presentazione della nuova offerta di personal computer professionali , molti dei quali con collegamenti Umts embedded , Fujitsu Siemens Computers ha reso noto un sondaggio europeo di TNS/Infratest.
Il primo dato che si evidenzia è che in Italia la diffusione della mobilità è ancora più rilevante che nella media degli alti paesi europei. Il 34% dei pc utilizzati dalle aziende europee è rappresentato da notebook. Oltre il 78% degli intervistati ha affermato che il mobile computing costituisce un tema di grande importanza all’interno della propria azienda.

Nel nostro paese, addirittura l’82% considera la mobility un elemento determinante: sempre più persone lavorano lontano dall’ufficio per diversi giorni alla settimana, e necessariamente hanno bisogno di un’infrastruttura mobile, composta per esempio dai telefoni cellulari, dai Pda e, sempre più, dai notebook. Il primato sul fronte dell’utilizzo di dispositivi mobili spetta ancora alle grandi aziende, anche se le imprese di piccole e medie dimensioni stanno velocemente colmando il divario: il 72% delle imprese con meno di 10 dipendenti utilizza infatti sistemi mobili, nel 64% dei casi si tratta di notebook. Inoltre, in passato la mobility era quasi esclusivamente prerogativa del top management; oggi invece l’utilizzo dei dispositivi mobili è sempre più diffuso a diversi livelli e in differenti aree.
Nello sviluppo dei notebook di ultima generazione, sempre maggiore rilevanza viene data alla tecnologia integrata 3G/Umts . Capacità di ricezione migliorata, grazie ad antenne integrate, durata estesa della batteria e maggiore sicurezza rispetto ai potenziali danni subiti dalle Sim card o ai possibili furti, hanno contribuito a rendere la broadband mobile integrata un aspetto di fondamentale importanza per il 60% delle imprese europee, un dato che per l’Italia raggiunge il 79%.
È significativo il fatto che il 71% degli utenti consideri l’Umts un aspetto essenziale nella scelta di un notebook e che il 68% di coloro che già lo utilizzano non vi possa più rinunciare. La minaccia della perdita dei dati è la principale preoccupazione, seguita dall’accesso non autorizzato alla rete e ai dati aziendali, furto del dispositivo, e contagio da virus e worm Internet.

Rilevante anche l’aspetto dei Managed Services nell’adozione di un dispositivo mobile: il 66% degli intervistati li ritiene importanti, poiché in grado di garantire monitoraggio, aggiornamento e manutenzione dell’infrastruttura, anche se ben diversa è la percentuale di aziende che effettivamente ne usufruiscono, solo il 32%. Per quanto riguarda l’Italia, l’81% degli utenti ritiene importante un’offerta di servizi gestiti, il dato più alto fra i Paesi europei, ma solo il 27% delle aziende li utilizza.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore