Citrix interroga: che ve ne pare della mobility?

EnterpriseFisco e FinanzaMobility

A margine di Citrix Mobility 2014 sul tema della gestione della mobility, Citrix ha proposto uno studio di tipo qualitativo realizzato da The European House- Ambrosetti

La mobility ridisegna lo spazio di lavoro nelle organizzazioni fino a diventare uno strumento per trasformare il flusso stesso di lavoro attraverso la virtualizzazione dei servizi applicativi. Citrix che ha organizzato l’evento Citrix Mobility 2014 a Milano arriva a parlare dell’affermarsi di “stili di lavoro mobili “che comprendono tecnologia e processi , unificando vita privata e professionale di ognuno. A margine della manifestazione, su questi temi e in particolare quello della gestione della mobility, Citrix ha proposto uno studio di tipo qualitativo realizzato da The European House- Ambrosetti all’interno di un campione ridotto di CIO di grandi organizzazioni pubbliche e private .

Mentre si ammette che in generale ( dati Nielsen) la consumerizzazione dell’IT ha fatto strada anche in Italia con almeno cinque dipendenti su dieci che hanno nelle proprie tasche uno smartphone non aziendale, spesso per il campione intervistato il device mobile ( tablet o smartphone che sia ) viene visto più come un benefit aziendale che come uno strumento funzionale alla vita dell’organizzazione.

Le ragioni ? Sono al meno due le preoccupazioni riguardanti un uso diffuso del BYOD espresse dagli intervistati : l’incertezza del quadro normativo e di diritto del lavoro e la sicurezza. Questo favorisce presso le aziende intervistate una politica attendista nell’adozione del BYOD con applicazioni che si limitano alla posta elettronica e all’accesso sicuro all’ intranet aziendale. Certo alcuni adattano alla mobilità applicazioni di tipo gestionale o di accesso a report, , ma il porting di applicazioni di processo anche legacy è ancora allo stato sperimentale .

Per questo campione tecniche di MDM ed EMM sono ancora fenomeni allo stato embrionale. Alcuni per la gestione dei device si affidano a gestori esterni. Lo studio riassume un momento di passaggio per un IT aziendale che dovrà bene o male farsi carico, salvando la user experience, delle spinte verso la mobility. In attesa di un chiarimento del quadro normativo, Citrix indica alle organizzazioni come sopratttuto un punto di accesso alle applicazioni attraverso la messa a punto di un Enterprise App Store non è più procrastinabile: “ vi è la necessità di consolidare un punto di accesso sicuro alle app aziendali”.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore