Cisco: il traffico Ip aumenterà di sei volte fra il 2007 e il 2012

Data storageMobility

Un rapporto certifica l’esplosione del video su Ip tra consumatori e aziende

Il Cisco Visual Networking Index è un’iniziativa Cisco che ha lo scopo di fornire informazioni qualitative e quantitative riguardo ai trend di domanda e utilizzo delle reti Ip. La società del networking ha pubblicato i dati per il periodo 2007 – 2012 sulle tendenze del mercato del networking su Ip sia in ambito business che consumer.

A livello applicativo il quinquennio in esame sarà caratterizzato in particolare dal crescente utilizzo delle applicazioni video, Web 2.0 e degli strumenti di collaborazione. Le proiezioni del VNI indicano che il traffico Ip avrà un tasso di crescita annuale combinato del 46% fra il 2007 ed il 2012, quasi raddoppiando ogni due anni. Ciò causerà una richiesta di banda sulle reti Ip mondiali di circa 552 Exabyte.

Nel mercato consumer, l’avvento della videocomunicazione e dei contenuti di entertainment online, unito al social networking, ha accresciuto di molto l’impatto del video online sulla rete. Nel 2012 il solo traffico video su Internet sarà pari a 400 volte il traffico trasmesso sull’intero backbone Internet americana nell’anno 2000. Per fare un paragone, ci vorrebbero più di mezzo milione di anni per guardare tutti i video online che transiteranno sulla rete ogni mese nel 2012. I contenuti video su Internet, che nel 2006 rappresentavano il 12% del traffico Internet globale, nel 2007 erano balzati al 22%. Si prevede che video on demand, IpTv, video peer-to-peer e contenuti video fruiti su Internet costituiranno nel 2012 quasi il 90% di tutto il traffico Ip consumer mondiale.

Per il traffico Ip del mondo business si prevede un tasso di crescita annuale combinato del 35% fra il 2007 e il 2012. La crescente penetrazione della banda larga nel segmento piccole imprese, e l’aumentata adozione delle comunicazioni video avanzate nelle grandi aziende sono i driver principali del moltiplicarsi del traffico. La crescita sarà più rapida nei mercati emergenti e nell’Asia-Pacifico. Riguardo ai volumi, il Nord America genererà gran parte del traffico Ip da qui al 2012, seguito dalle aree Asia-Pacifico e dall’Europa Occidentale.

Il traffico Ip globale nel 2012 sarà pari a 44 Exabyte al mese, mentre nel 2007 tale dato era pari a meno di 7 Exabyte mensili.Il traffico dati mobile si raddoppierà all’incirca ogni anno fra il 2008 e il 2012.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore