Ca Technologies: questa è l’ app economy. E bisogna fare qualcosa

DevopsEnterpriseFisco e FinanzaMobilityProgetti

La consumerizzazione dell’IT e il BYOD stanno cambiando sia l’offerta sia la fruizione delle app aziendali. La visione di Michele Lamartina ,country leader di CA Technologies Italia, sulla ‘app economy’

Gli smart device che diventano un vero e proprio hub della nostra vita sono la parte visibile di quella che viene definita da CA come application economy . Essa coinvolge anche le aziende per la parte di fruizione delle app e risalendo la filiera si arriva anche alle modalità di sviluppo del software.
Introducendo una dettagliata analisi dei risultati di un nuovo studio internazionale, “How to Survive and Thrive in the Application Economy”, condotto per conto di CA Technologies per Vanson Bourne, Michele Lamartina ,country leader di CA Technologies Italia, sottolinea come la consumerizzazione dell’IT e il BYOD stiano cambiando sia l’offerta sia la fruizione delle app aziendali:”Il fenomeno coinvolge i rapporti delle aziende verso i loro utenti e quello dei vendor verso le aziende. Cambia anche il modo di sviluppare il software mentre si crea un ecosistema di servizi e prodotti”.

Michele LamartinaAggregando alcuni dati Lamartina tenta una valutazione di questa app economy: 670 mila posti di lavoro collegati direttamente a questa economia, 406 mila sviluppatori, 16,5 miliardi di fatturato ( 19 per cento del fatturato mondiale) in via di incremento del 12 per cento sull’anno precedente.
Il mondo connesso e mobile basato su applicazioni che influiscono sulle relazioni tra organizzazione e organizzazione e tra organizzazioni e utenti è quello che la ricerca definisce “app economy”. Le app diventano la leva principale per affermare brand e prodotti.
Spiega Fabio Raho , Solution Account director PPM di CA per il Sud Europa , entrando nel dettaglio dei dati della ricerca : “ Dal punto di vista di un’azienda l’app economy provoca un ripensamento del modello di delivery delle applicazioni. E’ questa la principale riflessione che emerge dalla ricerca di Vanson Bourne. Inoltre la velocità di rilascio delle app sta diventando un fattore critico di successo per le aziende stesse”. In ogni settore è tempo di app che vanno a sostituire un vecchio modello di tecnologia “web centric” che ha ormai 15 anni.
I temi della ricerca sono stati dunque metodologia di sviluppo DevOps, sicurezza, gestione del cloud, mobilità. Contattate per la ricerca grandi aziende di diversi settori industriali che dimostrano di rispondere alle sfide della app economy aumentando gli investimenti e riportando al loro interno lo sviluppo del software anche con acquisizioni di software house. In media sono 6 le app rilasciate in un anno. In questo contesto è nodale l’intreccio tra sicurezza e metodologia DevOps nel corso del ciclo di sviluppo delle applicazioni.

A livello internazionale, lo studio mostra che le aziende che stanno mettendo efficacemente in pratica nuove strategie per far fronte alle sfide dell’applicatione registrano un aumento del fatturato pari al 106%, una crescita degli utili del 68% e un incremento del 50% nel giro d’affari derivante da nuovi prodotti e servizi.
Altre hanno intenzione di riportare almeno parzialmente in casa lo sviluppo del software, ponendo maggiore accento sulle funzioni applicative legate al business, mentre il 46% ha già acquisito o ha in progetto di acquisire nei prossimi 12 mesi una software house per aggiungere nuove competenze e professionalità cruciali.
Gli effetti dell’application economy sono già percepibili anche da noi se circa il 44% delle aziende italiane interpellate ha ne ha confermato un effetto fortemente dirompente sul loro settore , percentuale più alta di quella rilevata in Germania, Spagna e Regno Unito. Il 31% delle imprese intervistate in Italia ne sta già avvertendo i contraccolpi al proprio interno.

DevOps
App Economy – L’adozione e le stime su DevOps

Secondo lo studio, il 90% delle linee di business italiane intervistate sarebbe soggetto a forti sollecitazioni e richieste di rilascio di nuove applicazioni o servizi in tempi più brevi rispetto al passato, vuoi per contrastare la concorrenza (60%), vuoi per assecondare le crescenti necessità ed aspettative dei clienti (44%).
In risposta a queste nuove esigenze, l’84% delle aziende italiane ha in progetto di adottare un approccio DevOps per velocizzare la realizzazione delle applicazioni. DevOps è una metodologia che coniuga sviluppo e operation per semplificare i processi e attuare in tempi brevi servizi di qualità più elevata. Le aziende che aderiscono a questa metodologia sono più svelte a rispondere alle esigenze del mercato.
In generale in Italia i vincoli di bilancio e la difficile comunicazione , oltre che la mancanza di attenzione ,tra direzione di business e reparti IT si confermano principali ostacoli allo sviluppo di una app ecnomy.
Su questo punto entrano in gioco l’adozione di metodologie DevOps e le soluzioni di sicurezza e di gestione del cloud come quelle proposte all’interno dell’offerta di CA Technologies. Secondo stime di CA stessa facendo leva su soluzioni DevOps i clienti stimano una riduzione dal 25 al 50 per cento di un tipico ciclo di sviluppo di un’applicazione. Tra il 60 e il 90 per cento in più sono i difetti scoperti in anticipo nelle varie fasi di un ciclo di sviluppo del software.

 

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore