Blackberry Enterprise Service 10.1 alla prova del mercato italiano

Mobility

A Blackberry Experience Forum 2013 la versione aggiornata dell’ambiente Blackberry Enterprise Service 10

Blackberry mantiene fede alle promesse di rimboccarsi le maniche per servire meglio il mercato aziendale – il suo core business da sempre – e presenta anche all’utenza italiana nel corso del Blackberry Experience Forum 2013 la versione aggiornata dell’ambiente Blackberry Enterprise Service 10 ( BES 10.1).

E ne dimostra la valenza in un ambito di client multipiattaforma secondo il trend ormai consolidato del BYOD , alias consumerizzazione dell’IT. Ma non prima che Alberto Acito , Managing Director South East Europe di Blackberry, abbia messo in risalto il valore che i nuovi smartphone con la loro interfaccia e le loro funzionalità apportano all’esperienza d’uso di un utente aziendale largamente suddiviso tra necessità personali ed esigenze aziendali di efficacia operativa. E qui il nodo diventa subito la capacità di multitasking dei nuovi dei mobili della serie 10 e soprattutto la capacità della funzione Balance di separare in tutta sicurezza l’aziendale dal privato in un momento in cui tutto – dalle attività personali alle informazioni aziendali – diventa pubblico tranmite i servizi di cloud computing. Per Acito BB 10 e BES 10 si prefigurano come il fondamento dei prossimi dieci anni di proposte Blackberry dopo più di un anno difficile che ha visto anche il mondo delle imprese tentato da altre piattaforme mobili.

ghidini

Ma, come ricorda Diego Ghidini, Business Sales Director di Blackberry alla platea dei CIO e poi in un breve incontro con Techweekeurope.it , l’ecosistema dell’utenza di Blackberry è particolarmente fedele alle sue scelte di ambiente operativo e non l’ha abbandonato nel corso degli ultimi due anni. Ora per Blackberry si tratta di accompagnare la discontinuità tra il BES ormai tramontato e il nuovo BES 10 . Intanto Ghidini rivendica il successo mondiale di 12 mila installazioni nel mondo, mentre circa 300 clienti in Italia sono in fase di valutazione o di progetto già in produzione con il nuovo software. Non senza ammettere una “colpa “ per Blackberry : aver trascurato il valore di una corretta esperienza utente per seguire da vicino le esigenze del mondo IT aziendale.

Ma ora il BES 10.1 è pronto e porta con sé la capacità di gestire anche i client Android e iOS forte di una solida base di sicurezza ( 80 milioni di device sono collegati tramite VPN sicura) e di scalabilità (la gestione da uno a 15 mila device con un solo server). Le versioni di BES 10 che ne fanno un vero e proprio strumento di MDM ( Mobile Device Management) sono tre: a partire da una di base che si appoggia unicamente su Active Sync ed è adatta alle micro imprese fino alla versione Corporate Level che fa leva su Balance, è un vero e proprio EMM (Enterprise Mobility Manager) e permette la gestione di Android e iOS . In più con Blackberry World for Work permette la creazione di portali di applicazioni aziendali sicure e protette in grado di convivere sullo stesso device con quelle personali. Un esempio è che anche due versione di Dropbox separate e a prova di intrusione e di accessi proibiti possono convivere sullo stesso smartphone della serie 10. Ma ci sono organizzazioni e istituzioni che non possono fare a meno di un sistema “chiuso” di accessi , informazioni e applicazioni ( sanità , servizi finanziari e legali, ambienti militari ) : per questi continua a vivere Blackberry 10 ma nella versione Regulated Level .

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore