Asus MEMO Pad Hd 7, un mini tablet per tutti

Mobility
Asus MEMO Pad HD7

Asus MeMO PAD HD 7 è un mini tablet quad-core con Android e diagonale da 7 pollici, con un ottimo display a un prezzo davvero concorrenziale. Con qualche accorgimento potrebbe rappresentare una valida soluzione anche in ufficio

Sembra uno slogan, ma proprio non lo è. Il prezzo del mini tablet Asus MEMO Pad Hd 7 di appena 149 euro candida questo device come strumento di utilizzo per il lavoro di tutti i giorni anche delle nostre piccole aziende in crisi. Se è vero infatti che la proposta di Asus ha tutti i tratti del mini tablet ideale per i ragazzi e a casa, è vero anche che comunque non mancano soluzioni software per riuscire a proteggere adeguatamente questi device e, con una minima spesa, molto inferiore anche a quello dello smartphone aziendale, si riesce a dare un buon strumento di lavoro in più, per la mobilità.

 

Asus MEMO Pad HD7
Asus MEMO Pad HD7

Le caratteristiche di Asus MeMO PAD HD 7 sono effettivamente da primo prezzo, ma non proprio in tutti i comparti. Come sottolinea il nome, il display da 7 pollici ma con risoluzione 1.280×800 su display IPS rappresenta senza dubbio un punto di forza, insieme alla Cpu MT8125 Quad-Core ArmV7. La memoria interna disponibile (16 Gbyte) è in parte occupata da app e sistema operativo e quindi restano appena 12 Gbyte per i propri dati, ma espandibile con schedine microSD, il cui comparto è accessibile in modo diretto esternamente e non risulta protetto da alcun guscio. Asus Memo PAD HD 7 lavora con 1 Gbyte di Ram. La giusta dotazione, per un utilizzo in tutte le occasioni, senza grandi pretese per giocare. La fotocamera frontale ha un sensore da 1,2 Megapixel, mentre quella posteriore da 5 Megapixel. Asus MeMO PAD HD 7 lavora con Android 4.2.2. Sulla cloud Asus e si possono avere a disposizione subito 16 Gbyte di spazio. Sul sito per Asus MeMO Pad HD 7  il produttore non indica la possibilità di connettività 3G. Si potranno effettuare videochat, come segnala Asus, ma ovviamente con le app dedicate e la connettività WiFi.

Questo tablet si presenta in diverse varianti colore, con un dorso lievemente gommato, che offre un’ottima presa e gradevole al tatto. Pulsante di accensione e controllo volume in alto sul profilo destro sono le uniche interfacce (a parte il comparto schedine e la presa microUSB per la ricarica). Considerata la cornice del display, e l’assenza di qualsiasi pulsante fisico sulla faccia frontale, si perde spazio visivo, ma è davvero gradevole l’utilizzo del dispositivo per l’elevata risoluzione. La tastiera virtuale proposta è sensibile e ben congeniata. Peccato che pur essendo presente l’applicazioni blocco appunti, su questo dispositivo non sia possibile scrivere con un qualsiasi sistema (penna, matita), come oramai alcuni phablet già propongono.

Di soddisfazione anche la durata della batteria ben superiore alle 7 ore di utilizzo continuato, nella nostra prova sul campo. I test 3D Mark di Futuremark hanno dato come responso il punteggio 3.158 con Ice Storm e  1.567 con Ice Storm Extreme. Più significativo però il punteggio generale ottenuto con la suite Antutu con cui Asus MEMO Pad HD 7 ha totalizzato 12.912 punti. Come era naturale fosse, considerata la natura del device e le sue caratteristiche, questo mini tablet è direttamente comparabile con Google Nexus 7 (di cui le prestazioni sono praticamente la fotocopia) e con le prestazioni offerte da Asus Transformer Prime.

In quasi tutti i comparti ha rivelato prestazioni migliori rispetto alla prima generazione di Samsung Galaxy Note, giusto per un raffronto con un prodotto ben conosciuto, ma sensibilmente inferiori invece alla seconda generazione di Galaxy Note, device che, lo ricordiamo, hanno però caratteristiche superiori (e ben altro prezzo, più elevato). Per noi è un vero peccato che al momento non sia disponibile una variante 3G (sono supportati Wi-Fi n, Bluetooth 4.0, ed è presente il ricevitore GPS). Bene il comparto audio, con la fessura del diffusore nella parte bassa del dorso. Siamo rimasti favorevolmente stupiti anche dal fatto che questo device non ci ha dato problemi di surriscaldamento.

Dal punto di vista applicativo Asus MeMO PAD HD 7 senza costringere l’utente a sposare un intero ecosistema Asus, offre però molte applicazioni interessanti e utili, preinstallate si trovano così un’utility di backup, un’utility davvero semplicissima da usare per bloccare con una password l’utilizzo di alcune app (a piacere, si può scegliere quali app bloccare e quali no, una ad una – ideale anche in famiglia per non consentire l’accesso per esempio alle app di lavoro), ma oltre a questo il device è fornito anche di un software Protezione genitori, per impedirne l’utilizzo e controllare il dispositivo dal sito Device Tracker; con Asus Splendid si gestisce la temperatura colore del display. Si trovano preinstallate Zinio e Amazon Kindle, Chrome come browser, oltre a quello predefinito, un editor per i video. Per le specifiche complete del device rimandiamo in ultimo alla pagina del produttore.

 

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore