Perché Win Phone 8 piace e Win 8 no, aspettando Windows Threshold

EnterpriseMobile OSMobility

Windows Phone 8 cresce e si lascia amare da tutte le tipologie di utenti, Windows 8 invece ha ancora davanti a sé una lunga strada di maturazione. Microsoft ha poco tempo per arrivare a offrire un’esperienza matura di touch computing professionale su ogni device, questo è l’obiettivo di Windows Threshold

Windows Phone è sempre più amato mentre Windows 8 vive, in pratica, perché è quello che si trova sul mercato quando si acquista un nuovo pc o un ibrido laptop/tablet. Non abbiamo problemi a esprimere le nostre perplessità quando si parla di Windows 8 nella sua esistenza ‘sdoppiata’ tra tile e desktop, così come crediamo che le stime IDC e Gartner sul futuro, nero, del mercato pc ‘tradizionale’ – a tutto vantaggio dell’ultramobile che include tablet, ibridi e modelli tradizionali – stia più a indicare un estremo bisogno di dispositivi ultraportatili, leggeri, potenti, dalla lunga autonomia, fluidi e semplici da usare, piuttosto che la bontà di quanto si è fatto finora a livello di software e quindi la proposta di Windows 8.1. o dell‘idea Chrome Os/Android.

In rete non mancano i suggerimenti, a volte ironici, a volte articolati, inviati a Microsoft, per fare amare Windows 8.1. Compito arduo: in questo caso non ci si può fidare dei dati di vendita, perché tanto gli utenti non hanno praticamente alcuna scelta, chi cambia un pc si ritrova con Windows 8 e finisce lì. Se non si vuole entrare in un dedalo assurdo di vicissitudini, si deve portare a casa il nuovo sistema operativo e abituarsi al nuovo.

La curva da tenere d’occhio per capire bene se il sistema  prima o poi entra nelle grazie degli amministratori sarà quella delle preferenze aziendali, dove c’è ancora libera scelta; dove Windows 8 entrerà di diritto, solo quando si procederà all’acquisto massiccio di ibridi per il computing, e per l’utilizzo come tablet. Sarà una crescita molto più morbida.

Windows Phone, ci siamo

Perché Windows Phone piace e cresce per effettiva scelta dei consumatori e di Windows 8 non si sente bisogno? I motivi sono molteplici.

Innanzitutto Windows Phone ha vissuto in anticipo – rispetto a Windows 8 – le sue traversie, ed oggi si iniziano a vedere i frutti del lavoro svolto in ricorsa su Android e iPhone. Insomma, Windows Phone è più maturo e più convincente. Soprattutto, è oggi un sistema operativo del tutto coerente: un’unica interfaccia, un’unica proposta con i tile, due sole schermate per arrivare poi in dettaglio a fare qualsiasi cosa (la Home e la schermata secondaria), reattivo su tutti i modelli di smartphone, ancora in fase di miglioramento, con uno store di app credibili, magari limitato, ma credibili, sia sotto il brand Nokia che nella proposta Microsoft.

Soprattutto Windows Phone è proposto su device tutti di qualità da più che discreta a ottima, che hanno un prezzo adeguato per qualsiasi tipologia di utente. Allo stesso tempo senza imporre a nessuno limitazioni d’uso particolari. Anche l’ultimo aggiornamento Nokia Lumia Black va in questa direzione.

Nokia Lumia Black
Nokia Lumia Black con il sistema di notifica migliorato e colorato quando lo smartphone è in standby

Windows 8 deve risolvere le proprie crisi di identità prima possibile. E non è la strada buona quella di portare gli utenti a dimenticare il desktop classico, negando loro la comodità del menu Start classico (che non è quanto è stato rabberciato con il recente aggiornamento); non è una strada buona quella di proporre un’esperienza di browsing così diversa tra IE versione desktop e versione ‘Metro’.

Windows 8 e i suoi problemi di ‘coerenza’

Le proposte di ‘ravvedimento’ per Microsoft viste in rete a volte sono surreali, a volte più concrete. Certo c’è già grande attesa per Windows Threshold, questo sarà un buon punto di arrivo, è promessa un’esperienza Windows unificata su tutti i device, La nostra esperienza sul campo ci porta a pensare che Windows 8 abbia bisogno o di avere tutte le funzionalità – dalla prima all’ultima – portate con decisione nella nuova interfaccia; o di lasciare all’utente l’esperienza di computing tradizionale con l’opzione di una visualizzazione a tile solo su richiesta, quasi come se ‘metro’ fosse una delle finestre applicative disponibili.

Windows 8 per traghettare l’esperienza di computing al futuro ha bisogno di riproporre la visualizzazione di diverse viste, quando il display lo consente, di tornare un poco a essere Windows e perfettamente multitasking. Fa sorridere l’idea di un’interfaccia touch moderna che consente solo ‘in miniatura’ la visualizzazione contemporanea di applicazioni multiple, di un foglio Excel insieme a Word o a un Powerpoint, o in alternativa la pena di dover tornare al desktop classico. Come è l’esperienza di ‘touch-computing’ che permette Windows 8 quando si usano le applicazioni Office? Solo discreta. Quanto sono state allineate le esperienze d’uso tra smartphone, tablet e desktop e notebook? Pochissimo, con un salto quantico tra Windows Phone e Windows 8 che non soddisfa, per non parlare delle app per RT e Windows 8, che qualcuno definisce l’unico ‘vero e full’. Windows Threshold porterà questo? Vedremo nel 2015.

Finestre affiancate Windows 8
Il massimo del multitasking su Windows 8: affiancare adiacenti sul lato corto due finestre. Non a caso negli esempi di Microsoft c’è sempre sulla sinistra attivo un sistema di comunicazione. Pensate a quanta flessibilità in più offre ancora il desktop tradizionale. Per questo la nuova interfaccia di Windows 8 è ancora a nostro avviso molto primitiva

 

Infine Windows 8 deve essere proposto al più presto nella stessa modalità con cui è proposto Office 365 e cioè nel modello di ‘software in affitto’. Questo potrebbe permettere ai partner Microsoft di offrire i propri device a un prezzo più vantaggioso e di farne di migliori allo stesso prezzo. Un’immagine preinstallata del sistema operativo, identica su tutti i device, il cui utilizzo è abilitato o disabilitato (nelle sue varie versioni), in cloud, dall’utente, con il proprio Windows ID, oppure è utilizzabile per un periodo di tempo limitato, è così difficile da realizzarsi prima possibile?

 

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore