Web. A chi servono nuovi domini Tld?

Enterprise

Il mondo del web e dei registrar è in fermento dopo che l’Icaan ha i deciso di introdurre sul mercato nuovi domini Tld generici .La posizione di Register.it

Dada sta consolidando il proprio posizionamento nel core business dei servizi digitali professionali per la registrazione di nomi a dominio e di hosting, per la creazione, la gestione e la visibilità di siti web e di e-commerce e per la protezione del brand in Rete, rivolti principalmente a piccole e medie imprese a livello europeo. Il gruppo , che ad oggi conta più di 1,7 milioni di domini in gestione, 500 mila siti web ospitati sulle proprie piattaforme, opera in Italia attraverso Register.it in Italia con quartier generale a Firenze.

registertab

In particolare , l’offerta di prodotti comprende come core business la registrazione di nomi a dominio. Su questo tema Gabriele Sposato , responsabile dell’area Domain Product Development di Dada, ha ricordato come il mondo del web e dei registrar è in fermento in questo momento dopo che l’Icaan (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) , l’ente responsabile per la gestione e l’assegnazione dei domini web di primo livello ha i deciso di introdurre sul mercato nuovi domini Tld generici -sono circa 1900 i gTld in fase di lancio – da accompagnare ai notissimi .com, .net, .org. Mentre anche Register.it è al lavoro per la compilazione di una lista dei domini preferiti che mette a disposizione della sua clientela come servizio gratuito ( vedi tabella) .

registertab2

Sposato ritiene di fare alcune precisazioni su alcuni falsi miti che girano nel settore dopo la recente conclusione del 48.mo meeting di Icann in Argentina. Primo mito è che esista un calendario ufficiale del rilascio dei nuovi domini: questo non è stato rilasciato e le date vengono comunicate di volta in volta. Dunque – secondo mito da sfatare – non è possibile prenotare un nuovo nome a dominio in questo momento, ma solo manifestare il proprio interesse per alcuni Tld attraverso una preregistrazione. Le date dei prossimi rilasci ( vedi tabella ) indica un progresso a tappe già stabilito per alcuni Tld. In questa fase è in corso invece l’erogazione di alcun servizi dedicati per la protezione dei brand e dei marchi per combattere le azioni di cybersquatting. Ad esempio è attivo un servizio per cui il possessore del trademark ha diritto di registrare in fase di prelancio un dominio corrispondente al suo brand prima di chiunque altro. A questo proposito Register.it segnala che attraverso il suo servizio di Online Brand Protection sono state raccolte circa 100 richieste all’interno della Trade Mark Clearing House da parte di alcuni possessori di marchi registrati noti a livello nazionale e internazionale.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore