Un fondo per la competitività delle Pmi laziali

EnterpriseStart up

La Regione ha stanziato 318,5 milioni di euro per sostenere lo sviluppo e la competitività dei distretti tecnologici e delle filiere produttive

Maggiore competitività e sviluppo per piccole e medie imprese della Regione Lazio. La Giunta regionale infatti ha stanziato un fondo di 318,5 milioni di euro.

Più in dettaglio le risorse destinate alla prima fase del Programma della Politica di Sviluppo unitaria 2007/2013, dei Por Fesr e Fse 2007/2013, della legge regionale n. 46/02 e del Fondo rotativo per le Pmi, saranno assegnate secondo le seguenti modalità: ai distretti tecnologici vanno 148,5 milioni, ai sistemi produttivi o filiere 140 milioni, mentre 30 milioni vanno per gli avvisi per la presentazione di progetti esecutivi (Attività I.4, I.6, II.1).

In particolare, al distretto tecnologico dell’aerospazio vanno 24,3 milioni, a quello delle bioscienze 26,3, a quello della cultura 21,3, alla sostenibilità ambientale ed energie rinnovabili 43,8, all’Ict e multimediale 32,8. Per quanto riguarda le filiere produttive, a quelle del settore ceramico vanno 16,8 milioni, al nautico 15,1, al cartario 12, all’audiovisivo 16,8, all’innovazione 15, al meccanico 64,3.

La Giunta ha stabilito che le risorse finanziarie indicate costituiscono il quadro programmatico iniziale che potrà essere integrato o rimodulato sulla base degli effettivi bisogni formulati nella prima fase di selezione dei progetti.

Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore