Servizi di telefonia, comunicazioni al fisco entro il 30 settembre 2012

EnterpriseFisco e FinanzaProgettiPubblica AmministrazioneStart up

Un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate detta le istruzioni per inviare all’Anagrafe tributaria, attraverso il servizio telematico Entratel, le informazioni sui servizi di telefonia fissa, mobile e satellitare relativi alle utenze in atto, ai consumi fatturati e al credito acquistato. C’è tempo fino alla fine di settembre

C’è tempo fino al 30 settembre 2012 per comunicare i dati sulle utenze telefoniche relative all’area business e quelle domestiche e a uso Pubblico.

La comunicazione al Fisco sarà a cura degli operatori. Un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate detta le istruzioni per inviare all’Anagrafe tributaria, attraverso il servizio telematico Entratel, le informazioni sui servizi di telefonia fissa, mobile e satellitare relativi alle utenze in atto, ai consumi fatturati e al credito acquistato.

C’è tempo fino al 30 settembre 2012 per trasmettere all’Anagrafe Tributaria le comunicazioni relative al 2011. A partire dal 2012, invece, la scadenza per l’invio dei dati è anticipata al 30 aprile. L’Agenzia delle entrate attesta la corretta comunicazione dei dati con un’apposita ricevuta telematica, che è disponibile generalmente entro cinque giorni successivi all’invio e resta “in linea” per almeno trenta giorni lavorativi. In particolare, la ricevuta riporta la data e l’ora di ricezione del file, l’identificativo e il protocollo ad esso attribuito, il numero delle comunicazioni contenute.

Gli operatori che vogliono sostituire il file già inviato possono presentare una comunicazione sostitutiva, purché siano trascorsi trenta giorni dalla ricezione del file originario. Coloro che sono tenuti a presentare al Fisco queste informazioni, in mancanza di dati da trasmettere per l’anno, devono comunque inviare una comunicazione negativa.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore