Rinnovato il codice doganale comunitario

EnterpriseStart up

Regimi semplificati, diritto all’informazione degli operatori e spazio all’elettronica. Sono alcuni degli obiettivi della nuova normativa, volta alla totale informatizzazione delle procedure

Pubblicato il 4 giugno 2008 nella Gazzetta Ufficiale dell’Ue, prenderà tra breve il via il nuovo codice doganale comunitario. Tra gli obiettivi della nuova normativa, che intende semplificare i regimi doganalie portare alla totale informatizzazione delle procedure, troviamo la riduzione dei regimi semplificati, il diritto all’informazione degli operatori e un maggiore spazio all’elettronica.

In aggiunta a ciò, viene introdotta un’applicazione armonizzata e standardizzata dei controlli doganali operati dagli Stati membri, per assicurare in tutta l’area un controllo doganale di livello equivalente, che scongiuri il rischio di comportamenti anticoncorrenziali ai vari punti di entrata e di uscita della Comunità.

L’entrata in vigore del nuovo codice risulta abbastanza articolata: la data prevista è il 24 giugno, ma per l’applicazione di alcune disposizioni si dovranno attendere le norme attuative, per la cui emanazione si attende un calendario differenziato.

Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore