Regione Friuli e Microsoft riducono le spese di gestione documentale

EnterpriseStart up

Siglato un protocollo d’intesa tra il Ministro Brunetta, la Regione Friuli Venezia Giulia e Microsoft Italia per la realizzazione di un progetto pilota che porti alla diminuzione dei costi della gestione documentale degli uffici

Il Ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta, ha firmato oggi un Protocollo d’intesa con il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo, e l’Amministratore Delegato di Microsoft Italia, Pietro Scott Jovane. Obiettivo di questo accordo è la realizzazione di un progetto pilota di ammodernamento e dematerializzazione della gestione documentale degli uffici.

Il progetto avviato con la Regione Friuli Venezia Giulia sarà applicato in particolare al Servizio di gestione del personale. A tal fine, verranno analizzati gli attuali processi operativi e i documenti cartacei che tali processi generano. La digitalizzazionenon si limiterà però a una mera riproduzione degli attuali flussi, ma porterà a una loro ottimizzazione mediante tecnologie collaborative e di archiviazione documentale. Il progetto pilota si pone l’obiettivo sia di risolvere un reale problema di efficienza e di abbattimento costi nell’Ente prescelto, sia di poter rappresentare una best practice, divenendo così riusabile.

Il tema della dematerializzazione della documentazione prodotta nell’ambito dell’attività della pubblica amministrazione rappresenta attualmente uno degli elementi più di rilievo all’interno dei processi di riforma della gestione dell’attività amministrativa in ambiente digitale e costituisce una delle linee di azione maggiormente significative ai fini della riduzione della spesa pubblica, in termini sia di risparmi diretti (carta, spazi, ecc.) sia di risparmi indiretti (tempo, efficienza, ecc.).

Per lo svolgimento del progetto, che non comporta oneri a carico del bilancio dello Stato e della Regione, Microsoft Italia metterà a disposizione le risorse necessarie e coinvolgerà partner locali con le adeguate competenze tecniche e progettuali. Tra questi partner vi sarà la società Insiel, da sempre attiva nei processi di innovazione tecnologica a fianco della Regione Friuli Venezia Giulia, che collaborerà con proprio personale tecnico e funzionale, portando la competenza necessaria per la comprensione della parte amministrativa e procedurale. Il Dipartimento per l’innovazione e le tecnologie, con l’obiettivo del miglioramento dei processi di erogazione dei servizi e dei processi gestionali e organizzativi delle Regioni e degli Enti Locali, fornirà le indicazioni guida per il riutilizzo del progetto pilota al fine di estenderne gli eventuali risultati positivi ad altre amministrazioni.

Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore