La governance dei dati diventerà un requisito obbligatorio

EnterpriseStart up

Lo afferma l’Ibm Data Governance Council, secondo il quale cinque elementi chiave nel corso dei prossimi quattro anni rimodelleranno il comportamento aziendale e la capacità del mercato di fare affidamento sulle informazioni

Il Global Council di Ibm, un insieme di 50 multinazionali pioniere nelle best practice in materia di valutazione dei rischi e governance dei dati, si è riunito di recente per discutere su come le aziende gestiranno l’enorme quantità e complessità di informazioni generate da organizzazioni e mercati finanziari. I risultati da tale riunione si possono riassumere nella previsione di cinque imminenti questioni legate alle informazioni:

La governance dei dati diventerà un requisito obbligatorio in un numero crescente di paesi e organizzazioni. In alcune nazioni, le organizzazioni dovranno comprovare prassi di governance dei dati alle autorità di regolamentazione nell’ambito di audit regolari. Probabilmente questo interesserà in primo luogo i servizi bancari e finanziari e si manifesterà poi come una tendenza diffusa a livello mondiale.

Il valore dei dati sarà considerato come un asset nel bilancio d’esercizio e il reporting sarà fatto dal Chief Financial Officer, mentre la qualità dei dati diventerà una metrica di reporting tecnica e un indicatore chiave della prestazione It. Emergeranno nuove prassi contabili e di reporting per misurare e valutare il valore dei dati al fine di aiutare le organizzazioni a dimostrare come la qualità dei dati corrobori la performance aziendale.

Il calcolo del rischio sarà utilizzato in modo sempre più massiccio nelle imprese a supporto di decisioni di piccola e grande portata, e sarà sempre più automatizzato grazie all’information technology. Oggi nella maggior parte delle organizzazioni il calcolo del rischio viene eseguito da un gruppo selezionato di persone tramite l’impiego di processi complicati. In futuro, il calcolo del rischio sarà automatizzato, fornendo così una maggiora trasparenza per esaminare più facilmente l’esposizione passata, prevedere il rischio diretto e indiretto, e accantonare capitale per autoassicurare e coprire il rischio.

Il ruolo del Chief Information Officer (Cio) cambierà, rendendo questo funzionario aziendale responsabile del reporting su qualità e rischio dei dati nei confronti del Consiglio di Amministrazione. Il Cio avrà l’incarico di governare l’uso delle informazioni e riferire circa la qualità delle informazioni fornite agli azionisti.

Ai singoli dipendenti sarà richiesto di assumere maggiore responsabilità nel riconoscimento dei problemi e nel partecipare al processo di governance, nell’intento di facilitare una maggior trasparenza operativa e l’identificazione del rischio. I dipendenti saranno assistiti da nuove categorie di software operativo che segnaleranno i problemi comuni di governance dei dati e consentiranno ai dipendenti di autogovernarsi, sponsorizzare e votare nuove politiche, fornire feedback su politiche esistenti e partecipare a una data governance dinamica.

Secondo il Council, investitori e consumatori trarranno beneficio in eguale misura allorché la governance dei dati emergerà come una disciplina necessaria per le organizzazioni, generando maggiore fiducia, migliore trasparenza e rischio ridotto. La data governance oggi è a un bivio, fornendo l’opportunità per un cambiamento del mercato nell’arco dei prossimi quattro anni quando la qualità dei dati si evolverà trasformandosi in un indicatore chiave della performance per le imprese di tutto il mondo.

Per soddisfare le crescenti esigenze del mercato, il Council ha in programma di realizzare un Information Governance Framework basato sul suo Data Governance Maturity Model esistente, che definirà standard e best practice. Questo nuovo framework offrirà alle organizzazioni una guida per implementare la governance dei dati a un livello granulare con ruoli, compiti, attività e un’ampia serie di procedure ben definite, per rendere la stessa governance dei dati parte delle operazioni aziendali.

Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore