Il primo “Parlamento Europeo delle Imprese”

EnterpriseStart up

Per un giorno, il 14 ottobre, a Bruxelles 775 euro-imprenditori prenderanno il posto dei propri parlamentari per discutere e votare l’agenda dello sviluppo europeo

Il prossimo 14 ottobre sulle poltrone abitualmente occupate dai 775 parlamentari che compongono l’assemblea di Bruxelles siederanno altrettanti imprenditori, invitati dalle Camere di commercio di tutta Europa a prendere parte alla prima edizione del “Parlamento Europeo delle Imprese”. Infatti, a prendere la parola nell’emiciclo per intervenire e votare sui temi di maggiore interesse per le piccole e medie imprese europee saranno per la prima volta gli imprenditori. Dei 775 seggi, 24 saranno occupati da euro-imprenditori di 18 Paesi europei non-Ue in qualità di osservatori. Per l‘Italia saranno presenti 73 delegati (esattamente corrispondenti al numero dei nostri euro-parlamentari) individuati attraverso le Camere di Commercio in rappresentanza delle imprese di tutte le 20 regioni.

Tre gli argomenti su cui i rappresentanti delle Pmi europee esprimeranno la propria opinione con il voto: Liberalizzazioni e Accesso al Mercato, Energia e Ambiente, Formazione e Imprenditorialità. I risultati delle votazioni saranno successivamente presentati alla Presidenza di turno dell’Ue e alle altre istituzioni europee e nazionali.

L’evento è organizzato nell’ambito del 50° anniversario di Eurochambers, l’Associazione europea delle Camere di Commercio e dell’Industria, con la collaborazione delle 46 Camere di Commercio nazionali.

Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore