Il Cnr di Firenze apre le porte alle imprese

EnterpriseStart up

Nell’ambito del progetto Virtual Lab, sperimentazioni gratuite agli Istituti Ce.M.E. e Ivalsa

Firenze Tecnologia incentiva le imprese a utilizzare le attrezzature scientifiche presenti nei centri di ricerca del territorio. Nell’ambito del progetto Virtual Lab, è infatti possibile aderire alle sperimentazioni gratuite, che prevedono l‘utilizzo di macchinari di ricerca, presso alcuni centri del Cnr di Firenze, tra cui il Ce.M.E. (Centro Microscopia Elettronica) e l’Ivalsa, Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree.

Alla sperimentazione presso il Ce.M.E possono accedere aziende del settore alimentare, come i produttori di pasta, merendine, frutta o verdura. Si possono svolgere analisi morfologiche di campioni al fine di verificare, per esempio, se è presente inquinamento da metalli. La strumentazione può però essere utilizzata anche dalle aziende del settore farmaceutico, come i produttori di prodotti solidi (pasticche e compresse), dai produttori di vetro e di materiali per l’edilizia.

Nel laboratorio Ivalsa è invece possibile svolgere analisi sulla lavorazione del legno, quali caratterizzazione fisico-meccanica dei materiali, caratteristiche e qualità delle colle utilizzate.

Il progetto Virtual Lab è disponibile all’indirizzo http://virtual-lab.spi-rit.net. Questo spazio virtuale mette a disposizione di imprese, Centri di Ricerca e Università un “laboratorio diffuso”, un insieme di attrezzature sofisticate localizzate in modo distribuito fra i vari centri toscani. All’interno del portale è possibile reperire le attrezzature o le competenze richieste e mettersi in contatto con la persona di riferimento per prenotare i vari servizi.

Per aderire alla sperimentazione si ha tempo sino al 20 luglio 2008; soltanto le prime dieci aziende richiedenti avranno l’opportunità di partecipare alla sperimentazione gratuita.

Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore