Due bandi per il sostegno alle aziende della Sardegna

EnterpriseStart up

Stanziati 145 milioni di euro per investimenti produttivi, servizi reali, innovazione e formazione. Previsti due strumenti agevolativi: contratto d’investimento e pacchetto integrato di agevolazioni

La Regione Sardegna ha indetto due nuovi bandi per interventi di sostegno pubblico alle imprese nei settori dell’industria, dell’artigianato e dei servizi. Tali bandi intendono rendere disponibili 145 milioni di euro complessivi volti ad agevolare investimenti produttivi, servizi reali, innovazione e formazione.

Si tratta di due diversi strumenti agevolativi:
– il Contratto d’investimento, che scade il 26 settembre 2008 e può essere richiesto soltanto da soggetti consortili;
– il Pacchetto integrato di agevolazioni (Pia) Industria, Artigianato e Servizi, che scade il 29 settembre 2008 e vede come possibili soggetti richiedenti le imprese singole o associate.

Più in dettaglio, il Contratto d’investimento è uno strumento di incentivazione innovativo finalizzato a sostenere la competitività dei sistemi produttivi e delle filiere esistenti o in via di formazione sul territorio regionale, attraverso processi di collaborazione e di integrazione interaziendali (tecnici, organizzativi, produttivi e commerciali). A fronte di ciò, la domanda può essere presentata esclusivamente da un soggetto consortile.

Oltre il soggetto consortile presentatore, sono invece soggetti ammissibili alle agevolazioni previste dai Pacchetti integrati di agevolazione le imprese, singole o associate, operanti nei settori dell’industria, dell’artigianato e dei servizi che intendano realizzare piani di sviluppo interaziendali e aziendali. Il Pia Industria, Artigianato e Servizi ripropone un modello già sperimentato ma opportunamente corretto, sulla base delle osservazioni pervenute da parte degli operatori economici e del Partenariato.

I due strumenti propongono una modalità integrata per l’accesso alle agevolazioni da parte delle imprese: con una sola domanda, da compilare on line, è possibile richiedere il finanziamento degli investimenti produttivi, dell’innovazione aziendale, dei servizi reali e della formazione.

Novità importante è la partecipazione a entrambi gli strumenti degli organismi di ricerca (Università e centri di ricerca senza scopo di lucro) con un duplice ruolo:
– in collaborazione con le imprese o quali fornitori di servizi;
– in collegamento con il soggetto consortile o le imprese per la presentazione di un autonomo piano di ricerca nei settori oggetto di intervento delle imprese.

In questo modo, la Regione Sardegna intende stimolare i centri detentori della conoscenza a collaborare con le imprese regionali nei loro settori di intervento, anche oltre il rapporto contrattuale necessario per la realizzazione del Piano di innovazione aziendale, spingendoli a realizzare programmi di ricerca di portata generale su cui in seguito possano innestarsi piani di innovazione specifici da parte delle imprese.

Le domande potranno essere presentate esclusivamente utilizzando il programma informatico predisposto dall’Amministrazione regionale e accessibile dal sito della Regione.

Eventuali chiarimenti di carattere amministrativo sui bandi possono essere richiesti all’Urp del Centro Regionale di Programmazione, Via Mameli n. 86 – Cagliari. Per i chiarimenti tecnici sono attivi il numero verde 800.800.488 e gli indirizzi di posta elettronica ci.pibandi@regione.sardegna.it. (per i chiarimenti sui Contratti di agevolazione) e ind.pibandi@regione.sardegna.it (per i Pacchetti Integrati di Agevolazione).

Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore