Software house in consolidamento. Qualche esempio

Enterprise

Grande focalizzazione sul mercato del software. L’acquisizione Engineering-Mht, dopo quella TeamSystems-Acg, lo conferma. Per non parlare della sterzata di Google e di Ibm. Giusto un paio di esempi

Il panorma del software sta vivendo un forte momento di consolidamento e rimane uno dei mercati in cui le aziende stanno focalizzando parte del loro business. Se si guarda alle ultime mosse di IBM (fuori dal mercato dei server, ceduti a Lenovo) o a quelle di Google (fuori dal mercato dell’harware per smartphone, ceduto a Lenovo) si intuisce come la rifocalizzazione sul mondo del software sia  forte per i vendor mondiali. D’altro canto anche il nuovo Ceo di Microsoft, Satya Nadella, ex uomo di cloud computing ed enterprise, con forte competenze tecnologiche più che di marketing (anche se in continuità con la OneMicrosoft di Steve Ballmer), ridarà all’azienda di Redmond una forte spinta sul prodotto, in una software house che è molto cambiata e diversa da quando lui stesso vi entrò nel 1992.

accordi6 Anche se guardiamo a quanto successo questa settimana nel “nostro piccolo” si può avere un esempio forte di consolidamento. Engineering, la principale software house italiana, si è comprata Mht, una software house da 9.4 milioni di euro specializzata nel mondo Crm e Erp di Microsoft Dynamics e forte sulle pmi. L’accordo prevede un investimento complessivo da parte di Engineering tra i 4,5 milioni e i 6 milioni di euro con l’obiettivo di crescere nel mercato delle piccole e medie imprese, allettante per un’azienda che fa del software e dei servizi in ambito enterprise  il proprio business e che vanta una rete di data center distribuita sul territorio italiano.

Con Mht, Engineering muove un ulteriore passo verso la differenziazione e l’innovazione dell’offerta, proponendosi al mercato come partner affidabile per le pmi con una suite di prodotti agile e all’avanguardia come Microsoft Dynamics e un’accresciuta capacità di supportare i processi di globalizzazione – ha dichiarato Paolo Pandozy, amministratore delegato di Engineering -. Abbiamo concreti piani di sviluppo per Mht che passano attraverso i rapporti con Microsoft, l’internazionalizzazione e l’uso pervasivo del cloud.”

Di non molto tempo fa, inizio dicembre, era l’acquisizione da parte del Gruppo TeamSystem della divisione Acg di Ibm Italia, che porta in dote lo storico marchio del software gestionale di Ibm con un posizionamento sinergico rispetto all’offerta della società di Pesaro,  oltre a un patrimonio di 6.000 clienti e un fatturato di circa 20 milioni di euro. Per non parlare dell’unità di ricerca e sviluppo (i Lab Acg) e del patrimonio dei business partner con  competenze commerciali e tecniche specifiche.

Due esempi italiani in un quadro mondiale: il processo di consolidamento delle software house continua.

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore