Red Hat annuncia i risultati del primo trimestre fiscale 2015

Enterprise

Inizia la spinta sul rinnovo di RHEL. Pronta la versione 7 . Una fase di espansione per acquisizioni

In apertura di Red Hat Forum , tre temi sul tappeto che non riguardano le questioni più strettamente tecniche: il nuovo RHEL 7 con la sua tecnologia Docker a container e un nuovo file system, le recenti acquisizioni in ambito OpenStack che Red Hat vuole sviluppare e controllare sempre più da vicino e i risultati finanziari che mostrano un’azienda in fase di espansione ( sono previste nuove acquisizioni) . Come noto , RHEL7 è una major release analoga a quella versione 6 di RHEL consegnata agli utenti nel novembre del 2010. Red Hat offre un ciclo di vista e di mantenimento di 10 anni oltre a un impegno alla stabilità delle API e delle applicazioni binarie per la durata del ciclo di vita del sistema operativo .

La società ha annunciato i risultati finanziari per il primo trimestre del suo nuovo anno fiscale. Il fatturato totale del primo trimestre è salito a 423,8 milioni di dollari ( più 14 per cento), mentre sono già acquisiti in casa Red Hat fatturati per 1,2 milioni di dollari dovuti alla formula a sottoscrizione utilizzata da Red Hat. Gli abbonamenti hanno generato 372 milioni di dollari. In crescita del 45 per cento la parte riguardante il software non di tipo infrastrutturale ( applicazioni, middleware e sviluppo). Unico segnale di allarme il calo dei profitti del 6 per cento.

“Il grande dinamismo con cui abbiamo aperto l’anno fiscale 2015 è strettamente legato alla nostra capacità di offrire costantemente valore significativo ai nostri clienti enterprise”, spiega Jim Whitehurst, CEO di Red Hat. “Attualmente, contiamo tra i nostri clienti il 94% delle aziende Fortune 500 ed il 90% delle aziende Fortune Global 500. Tra queste, ci sono alcune delle più avanzate organizzazioni IT, e molte di queste continuano ad incrementare la presenza di Red Hat in azienda, allo scopo di modernizzare la loro infrastruttura con tecnologie che abilitano al cloud. A conferma di questa richiesta e della forte posizione di Red Hat sul mercato, abbiamo siglato nel corso di questo trimestre un numero record di contratti di valore pari o superiore a un milione di dollari”.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore