Oracle contro SAP: si profila l’apertura di un nuovo processo

EnterpriseProgettiSoftware vendor

Una corte federale americana starebbe per riaprire l’annosa vicenda sulla proprietà intellettuale del software di Oracle contro SAP. Nel 2010 SAP era stata condannata a pagare 1,3 miliardi di dollari, ma la vicenda ha continuato per la sua strada…

La battaglia giuridica ingaggiata sette anni fa tra Oracle e SAP non è ancora terminata. Un tribunale federale Usa sta prefigurando l’apertura di un nuovo processo per chiarire le differenti posizioni sulla battaglia per la proprietà intellettuale che vede in opposizione i due giganti del software ERP.

Per capire la vicenda e a che punto è arrivata, bisogna risalire al marzo del 2007 quando Oracle ha presentato un’istanza in California contro il suo concorrente tedesco SAP e la sua filiale di allora sul suolo americano (Tomorrownow) per furto di software e violazione di informazioni confidenziali. SAP , dopo aver immediatamente riconosciuto diversi download illeciti del software, era stata condannata a pagare 1,3 miliardi di dollari a Oracle nel novembre del 2010. Ma questa decisione era stata annullata nel settembre del 2011 da un giudice (Phyllis Jean Hamilton) che propese per una revisione della somma relativa ai danni.

Dopo una serie di episodi giudiziari diversi e un accordo dell’estate del 2012, SAP si era dichiarata pronta a pagare 306 milioni di dollari di danni, più 120 milioni di dollari di spese giudiziarie , a Oracle è per evitare un’altra apertura del procedimento in prima istanza.

Ora Oracle tenta di trarre ulteriori vantaggi. Il gigante del software americano a questo punto si trova di fronte a due possibilità: domandare alla giustizia americana di ristabilire il verdetto iniziale oppure ottenere l’apertura di un altro processo sulla base delle licenze potenzialmente in gioco e violate. Nei giorni scorsi entrambe le parti hanno presentato le loro argomentazioni ai giudici di una corte federale di appello. Tra varie perplessità questa corte sarebbe propensa a dare il via a un nuovo processo nella speranza di dichiarare la parola fine sull’annosa vicenda.

Oracle da parte sua è impegnata anche in una causa con Google che vede in campo diritti riguardanti Java e il loro uso nel sistema operativo mobile Android.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore