Nest (ora di Google) acquisisce Dropcam per 550 milioni di dollari

Enterprise

Nest, in via di integrazione con Google, passa ora dai termostati alle video camere

E’ la vigilia dell’evento Google I/O . E Google che da tempo punta a una sua posizione di riferimento all’interno del mercato IoT ha messo a pieno regime la macchina delle acquisizioni. Google sta diventando uno dei protagonisti di Internet of things (IoT) in cui gadget e prodotti sono connessi alla Rete, attraverso cui trasportano dati e sono controllati da dispositivi mobili .

Meno di un mese fa Google ha acquisito Skybox Imaging, per portare accesso a Internet via satellite.

Ora attraverso Nest, la futura divisione di domotica non ancora integrata a livello societario , Google acquisisce la startup di sicurezza Dropcam per 555 milioni di dollari. Google vuole aggiungere un tassello, il monitoraggio video, alla sua offerta di “connected home“.

Nest ha confermato l’acquisizione di Dropcam, ma non ha fornito dati sul prezzo pagato. Nest è stata fondata da Tony Fadell, ex manager di Apple, a capo della divisione iPod. Dropcam è stata fondata nel 2009. Dropcam permette di monitorare case e uffici via hardware (video camere) e software. In questo momento sul mercato americano le video camere della statrup sono cedute al pubblico a un prezzo compreso tra 150 e 200 dollari oltre a una tariffa di abbonamento settimanale o mensile per accedere ai video via cloud.

Google sta espandendo l’ingresso in nuovi mercati, spaziando da Internet ad alta velocità alla ricerca avanzata sulle self-driving car (le auto che si guidano da sé) fino alla nuova frontiera della robotica. Negli scorsi mesi Google ha comprato per 3.2 miliardi di dollari Nest, che produce termostati smart e allarmi antifumo.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore