Nasce un dialogo comune fra i Cmdb di Ibm e Ca

Enterprise

Le due società hanno collegato tra loro le rispettive piattaforme di gestione dei dati per semplificare le iniziative di gestione dei servizi It in ambienti multi-vendor

Per aiutare i clienti a semplificare e ad automatizzare i propri ambienti It Big Blue e la società di Basiglio hanno avviato un progetto di interoperabilità che consente di correlare le sorgenti di dati Ca e Ibm garantendo una visione integrata dei rispettivi sistemi e componenti It e delle relazioni che intercorrono. In una logica di ottimizzazione dei services management e utilizzando una specifica tecnica messa a punto dal gruppo di lavoro Cmdb Federation nell’ottobre 2007 e perfezionata dalla Distributed Management Task Force, le due aziende hanno effettuato un’integrazione tra i rispettivi Configuration Management Database (Cmdb) e Management Data Repository (Mdr).

Una dimostrazione di come sia possibile collegare tra loro con successo fonti di dati e informazioni sugli asset in ambienti multi-vendor è stata data in occasione dell’evento itSmf Fusion’08 di San Francisco, dove Ibm e Ca hanno simulato uno scenario post-fusione aziendale in cui le due infrastrutture It gestite con tool Ibm Tivoli Ccmdb e Ca Cmdb forniscono servizi di business che entrambe le infrastrutture devono poter utilizzare tra cui una federation bi-direzionale, aggiornamenti dinamici, modifiche della topologia in seguito alla federation e il recupero on-demand dei dati dettagliati di tutte le risorse federate.

Per accelerare l’implementazione della specifica Cmdbf Ibm e Ca hanno utilizzato il software open source del progetto Cosmos di Eclipse e per questo le due aziende hanno sottolineato l’intenzione di donare il codice della demo di interoperabilità al progetto Cosmos, affinché venga utilizzato come codice di riferimento.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore