Milano come smart city. Le Isole digitali sono nuovi spazi outdoor che offrono servizi hi tech ai cittadini

Enterprise

Prime prove del progetto Milano Smart City con una quindicina di “isole digitali”. Un accesso semplificato alle tecnologie wireless con sicurezza adeguata e rispetto dell’ambiente

La strada di Milano verso Expo2015 si arricchisce di un altro tassello del progetto del Comune di Milano (Milano Smart City) per la realizzazione di “isole digitali “ che consentiranno a cittadini e turisti di spostarsi, comunicare e informarsi in maniera intelligente e sostenibile. Con le prime 15 isole è pronto a partire il progetto nato da una partnership con diverse aziende, come A2A, Ducati Energia, Microsoft, Telecom Italia, Bee e Linear.

I cittadini di Milano e i “city user” che si troveranno nel capoluogo lombardo potranno entrare immediatamente a contatto con le prime isole, che diventeranno 30 entro febbraio del 2014. Il progetto è stimato del valore di 4 milioni di euro , a costo zero per l’amministrazione locale. Si tratta di aree che consentono l’accesso alla rete per essere sempre connessi, grazie al Wi-Fi gratuito e veloce, stando seduti su panchine in legno dal design minimal e funzionale, e dotate di colonnine gratuite per la ricarica di tutti i dispositivi elettronici . Attraverso totem digitali le isole saranno luoghi dove scoprire cosa accade in città con informazioni su mobilità, viabilità, trasporto pubblico e appuntamenti . In prospettiva attraverso un servizio collegato alla tecnologia NFC sarà possibile pagare accessi ad eventi tramite smartphone. La promessa è che per l ‘Expo2015 sarà possibile comprare biglietti elettronici di accesso alla manifestazione in modalità contactless. Le isole fanno spazio anche alla mobilità intelligente: ogni isola digitale ospita una stazione per quadricicli elettrici biposto in condivisione (EQSharing). Le aree delle isole digitali sono fruibili anche nelle ore serali e notturne grazie ad un sistema di illuminazione intelligente a LED che varia l’intensità a seconda del numero delle persone presenti, garantendo risparmio energetico e tutela dell’ambiente. La sicurezza nelle isole digitali, infine, è assicurata da un impianto di videosorveglianza ad alta definizione, attivo 24 ore su 24, che consente un monitoraggio panoramico e costante del territorio grazie al collegamento con la centrale operativa della Polizia locale.

Totem Isola digitale Milano
Totem Isola digitale Milano 

 

“Questo progetto – ha dichiarato Carlotta Ventura, responsabile Domestic Media Telecom Italia – ci permette di offrire un’anticipazione di quanto stiamo realizzando insieme a Expo 2015 per rendere smart non solo l’area espositiva ma l’intera città di Milano: i totem multimediali che mettiamo a disposizione, 15 dei quali già operativi, e il collegamento alla piattaforma cloud della Nuvola Italiana rappresentano il cuore tecnologico di queste aree digitalizzate e permetteranno di offrire servizi sempre più evoluti attraverso l’interazione con smartphone e tablet”.

“Con la nostra tecnologia intendiamo contribuire all’evoluzione del tessuto urbano – ricorda Carlo Purassanta, amministratore delegato di Microsoft Italia – puntando a semplificare l’accesso ai servizi da parte dei cittadini e a migliorare il loro rapporto con la città. Le nuove tecnologie – come Internet Explorer, il browser di Microsoft protagonista di questo progetto – rappresentano un alleato strategico per una proposta di valore che faccia leva su sviluppo sociale, crescita economica e sostenibilità ambientale”.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore