Ufficializzata l’acquisizione di Lexmark da parte di Apex

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Lexmark torna privata ed entra a far parte di un consorzio che comprende nomi importanti del mercato dei prodotti e dei servizi per la stampa in Cina

Le indiscrezioni di qualche giorno fa sono state confermate: Lexmark passa in mani cinesi attraverso l’acquisizione da parte di un consorzio di investitori. Tra di essi il partner principale e tecnologico è Apex Technology, ma ci sono anche i fondi PAG Asia Capital e Legend Capital Management. L’operazione è stata già approvata dal board dell’azienda americana e si sottolinea che comporta per gli azionisti un margine di guadagno del 30 percento rispetto alla quotazione dei titoli Lexmark al momento dell’annuncio – lo scorso ottobre – che l’azienda intendeva esplorare “alternative strategiche” tra cui appunto una vendita.

L’acquisizione dovrebbe essere, almeno nelle intenzioni, all’insegna della stabilità. L’attuale CEO Paul Rooke continuerà a guidare la società anche dopo il completamento dell’operazione, previsto per la seconda metà dell’anno. Lexmark manterrà la sua sede principale a Lexington e non sono previste modifiche alla normale attività delle due divisioni Imaging Solutions and Services ed Enterprise Software, come anche delle varie sedi che l’azienda ha nel mondo. La sola novità importante è che con questa operazione Lexmark diventa privata e non sarà più quotata in Borsa.

Il giro d'affari Lexmark per l'anno fiscale 2015
Il giro d’affari Lexmark per l’anno fiscale 2015

Non sono stati dettagli sulle possibili sinergie con la nuova casa madre Apex. Il CEO Rooke ha solo indicato che le nuove risorse finanziarie permetteranno “di continuare a investire e far crescere il business per penetrare di più il mercato Asia-Pacifico in quanto ad hardware, software e servizi di stampa gestita.

Le sinergie tecnologiche e di mercato comunque ci sono, anche perché Lexmark entra a far parte di un consorzio piuttosto articolato. Apex Technology progetta, produce e commercializza cartucce per stampanti a getto d’inchiostro e laser, tanto da presentarsi come il più grande produttore di consumabili per l’aftermarket. È controllata al 70 percento da Zhuhai Seine Technology, altra azienda cinese che controlla anche Pantum International, il principale fornitore di stampanti e soluzioni per la stampa in Cina.