I giri di valzer di Dell sul mercato, ecco come Dell Technologies potrebbe tornare pubblica

AcquisizioniEnterprise

Le mosse di Michael Dell per ridurre la complessità della proprietà delle sue aziende riporteranno Dell Technologies sul mercato. Questa volta con uno scambio di azioni VMware

Michael Dell è capitano d’impresa pragmatico. Per questo le sue aziende stanno sul mercato nel modo migliore a seconda dei tempi e delle circostanze. E’ il momento di essere quotati? Avanti con la strategia “Goes Public!”; meglio poter governare senza lacciuoli un momento di profondo cambiamento? Ecco come tornare ad essere un’azienda privata senza colpi subire, ancor più che senza colpi ferire.

Dell Technologies oggi conferma di avere un accordo e le carte in regola per tornare ad essere un’azienda quotata al New York Stock Exchange, attraverso una mossa di swap sulle azioni cosiddette tracking stock di VMware messe sul mercato (a listino come DVMT, e un valore praticamente raddoppiato dalla fusione Dell EMC ad oggi) in cambio di un’offerta di liquidità e azioni Dell Technologies

L’obiettivo sarebbe prima di tutto quello di consolidare una complicatissima struttura proprietaria ma senza pesare sul bilancio di Dell Technologies che comunque ha un debito di 50 miliardi. In pratica si propone uno scambio per ogni azione del tracking stock di VMware per 1,3 azioni di classe C di Dell Technologies, con una serie di condizioni ma anche un premio di circa il 28,9 percento rispetto al prezzo di chiusura delle azioni di venerdì scorso. Dopo l’accordo, gli azionisti di VMware deterrebbero tra il 20,8% e il 31% di Dell Technologies.

Michael Dell, ceo di Dell
Michael Dell, ceo di Dell Technologies

Come parte dell’accordo, il Consiglio di Amministrazione di VMware ha approvato un dividendo straordinario una tantum da 11 miliardi per tutti gli azionisti di VMware, mentre la quota del dividendo di Dell Technologies sarà di circa 9 miliardi di dollari, cifra che la società ha dichiarato di voler utilizzare per finanziare il pagamento in contanti agli azionisti delle DVMT, mentre il resto è utilizzato per pagare il debito contratto dopo l’acquisizione per 67 miliardi di dollari di EMC.

Immutato rimarrà l’assetto societario di VMware come società indipendente, semplicemente più allineata ancora con il business Dell. Michael Dell resta titolare del 72 percento dello stock di Dell Technologies, con il fondo di private equity, Silver Lake, che ha permesso a Michael Dell di ricomprarsi la sua azienda che manterrà il 24 percento di quote Dell Technologies.

Che senso ha quindi l’acquisizione da parte di Michael Dell del tracking stock di VMware? E’ presto detto. Al cambiare delle leggi fiscali, Michael Dell si è sempre rivelato molto agile a cambiare prospettiva e qui sono da leggere le ragioni della mossa che riporterebbe in pratica Dell Technologies allo status di azienda pubblica.

Anche se nessuno può ovviamente prevedere quale impatto può avere tornare prossimamente ad essere un’azienda pubblica, è indubbio che i business EMC e VMware dall’acquisizione da parte di Dell Technologies hanno continuato a crescere in una proporzione che vale per EMC dall’un percento nel 2016 al 20 percento attuale, mentre VMware cresce a doppia cifra.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore