Alcatel-Lucent: ufficializzata la cessione a Flextronics dello stabilimento di Trieste

AcquisizioniEnterprise

Le attività triestine di Alcatel-Lucent passano di mano come preventivato: Flextronics ha dato garanzie sul futuro della sede e dei suoi lavoratori

L’accordo raggiunto fra Alcatel-Lucent e Flextronics per la cessione dello stabilimento di Trieste si è concretizzato. Presso il Ministero dello Sviluppo Economico, alla presenza della Regione Friuli-Venezia Giulia, della direzione di Alcatel-Lucent Italia, della direzione di Flextronics Manufacturing e di tutte le parti sociali – spiega una nota della società – “è stato siglato l’accordo per la cessione alla società Flextronics Manufacturing S.r.l. delle attività di manufacturing, di supporto e di servizio svolte presso il sito industriale di Trieste, ivi compreso il relativo immobile“. Il trasferimento effettivo avverrà il 1° luglio prossimo.

Numerose le garanzie offerte da Flextronics, tra le quali l’assunzione a tempo indeterminato di ulteriori 100 lavoratori, l’attivazione di tutte le iniziative commerciali e industriali necessarie alla trasformazione del sito di Trieste in Centro di Eccellenza globale per il trasporto ottico e l’assegnazione di nuovi carichi di attività a un produttore locale, MW FEP di Ronchi dei Legionari, con la conseguente creazione di 50 nuovi posti di lavoro. Alcatel-Lucent, al fine di assicurare la continuità della fornitura dei suoi prodotti ottici ai mercati di riferimento, ha stipulato con Flextronics un contratto quinquennale e rinnovabile.

1011_Alcatel_LaboratorioIntegrazioneValidazione

A commento dell’accordo, Roberto Loiola, Presidente e Amministratore Delegato di Alcatel-Lucent Italia, ha dichiarato: “Questa cessione è realmente un’opportunità di sviluppo per Trieste, che diverrà un centro di eccellenza, un punto di riferimento per il mercato del trasporto ottico, in continua crescita nei prossimi anni. Flextronics è un leader mondiale nel manufacturing, con competenze riconosciute a tutti i livelli. Con questa acquisizione rafforzerà la sua posizione nel mercato ottico mondiale”.

Le agenzie segnalano anche che la presidente della Regione Debora Serracchiani ha convocato per il 30 giugno un tavolo regionale per la valutazione della situazione dello stabilimento Alcatel-Lucent. All’incontro sono state convocate le rappresentanze sindacali, le Rsu dei lavoratori dello stabilimento giuliano e i vertici aziendali di Alcatel-Lucent Italia e Flextronics. L’iniziativa mira, ha sottolineato Serracchiani, ad “avviare il cammino verso un accordo di programma FVG che riguardi, con il completo coinvolgimento dell’Amministrazione del Friuli Venezia Giulia, il settore della Ricerca e Sviluppo e le possibili azioni per la formazione e la riqualificazione professionale delle maestranze“. La Regione, ha ribadito Serracchiani, continua a essere parte attiva e concreta in questa situazione industriale.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore