Le specifiche dell’host controller Usb 3.0 saranno libere

Enterprise

Attraverso un blog Intel smentisce chi l’aveva accusata di volersele tenere per sé

Saranno rilasciate nella seconda metà dell’anno le specifiche dell’host controller Usb 3.0 secondo modalità contrattuali che non prevedono il pagamento di una qualche royalty. Con questa dichiarazione Intel attraverso un blog firmato dal portavoce ufficiale Nick Knupffer, smentisce tutte le illazioni che erano nate attorno alla nuova tecnologia, sottolineando con tutta una serie di sinonimi che l’offerta sarà a costo zero, cioè gratis, free of charge, libera.

All’inizio, infatti, giravano voci che la società volesse supportare le caratteristiche dell’Usb 3.0 solo sui propri chipset, garantendosi così velocità maggiori in esclusiva. La smentita ufficializza invece che le nuove specifiche saranno aperte a tutti, forse anche in considerazione del fatto che l’Usb 3.0 è stato sviluppato dall’omonimo Promoter Group costitutito oltre che da Intel anche da membri del calibro di Microsoft, Hewlett-Packard, Nxp Semiconductors, Nec e Texas Instruments.

Tuttavia Knupffer fa anche intendere come il rilascio no cost non è dovuto a un’innata magnanimità aziendale quanto, piuttosto, a una strategia precisa di marketing in quanto prima l’Usb 3.0 si diffonderà sul mercato, prima i consumatori potranno sfruttare i vantaggi della loro scelta in chiave quadriprocessore, per migliorare la qualità operativa di dispositivi e hard disk attraverso un nuovo potenziale di risorse computazionali ad alta velocità.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore