Le software house europee sfidano il clima economico e investono in R&D

Enterprise

Il Truffle 100 Europe Index indica che le società di software continuano a investire in ricerca e posti di lavoro

Le maggiori software house europee hanno aumentato del 20 per cento i loro investimenti in ricerca e sviluppo negli scorsi 12 mesi sfidando le situazione economica attuale . Lo afferma l’analisi del Truffle 100 Europe Index, giunta alla sua ottava edizione. La indagine annuale sulle prime cento software house europee gestita dalla società di private equity Truffle Capital con il supporto di Neelie Kroes, commissario europeo per l’Agenda Digitale, e in collaborazione con  IDC e CXP Group , ha riaffermato la posizione della Germania come paese guida in Europa, seguita dal regno Unito e dalla Francia.

Gunnar-Pippel

“ L’Europa dipende ora più che mai dai settori innovativi per essere competitiva”, ha dichiarato Máire Geoghegan-Quinn, European Commissioner for Research, Innovation and Science. “ La Commissione ha di recente analizzato alcune delle società europee che investono di più in ricerca e sviluppo. Queste ci hanno confermato che gli investimenti attesi in R&D cresceranno in media del 4 per cento di anno in anno nel periodo 2012-2014 . Il settore principale tra queste è composto dalle società di software e servizi , che si attendono di far crescere i loro investimenti in R&D in media dell’11 per cento ogni anno. Una mossa che è la benvenuta per ottenere crescita e posti di lavoro”.

Le prime tre software house rimangono le stesse: SAP, Dassault Systems e SAGE restano sul podio , mentre Hexagon e Wincor Nixdorf occupano il quarto e quinto posto . Il fatturato complessivo delle prime cento società di software è cresciuto del 10 per cento a 4,1 miliardi di euro, ma i profitti sono scesi dell’8,7 per cento. La Germania può vantarsi di 14 società presenti nell’indice per un tortale del 38,4 per cento del fatturato, davanti al regno Unito (16,4 per cento e 22 aziende) e Olanda ( 7 aziende). I tassi di crescita complessivi previsti per le Top 100 variano dal 5 al 10 per cento, mentre nella quasi totalità assumeranno nuovo personale nel 2014. Cloud e applicazioni mobili saranno i trend più importanti del prossimo 2014.

“ Nonostante un decremento dell’8,7 per cento nei profitti , le società hanno investito più di quanto a hanno guadagnato mostrando ottimismo e fiducia nel futuro”, ha dichiarato Bernard-Louis Roques, CEO di Truffle Capital. “ Come risultato gli investimenti in R&D sono cresciuti del 20 per cento e il numero di posti di lavoro in R&D è salito del 6 per cento. Con 63 mila posti di lavoro qualificati, bassi numeri di outsourcing, 6,8 milioni di euro investiti sullo sviluppo di prodotti futuri, , l’industria del software rimane un catalizzatore di innovazione , un elemento chiave della crescita economica europea, e gioca un ruolo critico nella creazione di posti di lavoro per le prossime generazioni”.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore