In continua crescita il malware

Enterprise

Secondo l’analisi periodica di F-Secure i cybercriminali continuano a diversificare e sofisticare tecniche e attacchi

Trojan, backdoor, exploit confermano la loro nomea di virus, continuando a moltiplicarsi attraverso continue mutazioni ad opera di hacker sempre più specializzati: secondo le ultime indagini a giugno il malware ha raggiunto le 900mila unità e nel primo semestre del 2008 sono state creati anche nuovi metodi per infettare i pc come, ad esempio, la tecnica del “jailbreaking” per i cellulari.

Secondo il rapporto periodico stilato da F-Secure gli analisti hanno sancito che questi ultimi sei mesi hanno fatto registrare il più alto tasso di crescita relativamente agli attacchi, che risultano sempre più mirati. I cybercriminali colpiscono individui, organizzazioni e aziende attraverso l’uso illecito della posta elettronica: il criminale profila la sua vittima e le invia un’email utilizzando nome, qualifica e spesso anche riferimenti alla sua funzione in azienda. Il contenuto del messaggio tipicamente è qualcosa che il destinatario potrebbe aspettarsi di ricevere via email. Gli esperti avvisano che i segnali non sono positivi pronosticando che il peggio debba ancora arrivare.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore