Il lavoro si cerca via web. Ma lo si trova?

Enterprise

Osservatorio Subito.it: su Internet il 17% di offerte di lavoro in più rispetto al 2012. Le ricerche di opportunità crescono del 24% e le candidature spontanee del 37%

In un contesto di crisi generale del lavoro, Subito.it , sito di annunci di compravendita parte del gruppo norvegese Schibsted Media Group , fa il punto sul mercato del lavoro evidenziando una crescita della richiesta di personale pari al 17% rispetto all’inizio del 2012, sebbene registri un sensibile aumento di annunci di candidati in cerca di occupazione. Sono oltre 200 mila gli annunci di candidati che si propongono per diverse tipologie di professioni, ovvero il 37% in più rispetto allo stesso periodo del 2012. Le candidature spontanee sul sito a febbraio 2013 eccedono gli annunci di posizioni aperte del 175%.

Incrociando i dati relativi alle offerte di aziende e privati emerge che le maggiori opportunità sono nell’ambito del “lavoro d’ufficio” (52%) ‐ responsabili commerciali e agenti di vendita, specialisti IT, programmatori, grafici, manager e operatori di call‐center, seguite poi da quelle in ambito Turismo e Ristorazione (7%), Commercio e Negozi (6%), ma le inclinazioni di chi naviga alla ricerca di occupazione sembrano più orientate “ai fornelli”.

Tra le posizioni più ambite agli esordi del 2013, rientrano infatti quelle legate al panorama Food e Ristorazione. Al secondo posto tra le categorie più ricercate, c’è quella dei collaboratori domestici, in primo luogo di tipo assistenziale. Seguono, in terza posizione, le ricerche degli aspiranti autisti, che rappresentano il 7%.

In base all’analisi degli annunci, le opportunità professionali sembrano distribuirsi in maniera tendenzialmente omogenea tra Nord, Centro e Sud: la maggiore concentrazione si ha in Lombardia, che si attesta al primo posto con il 16% di posizioni aperte; al secondo posto la Campania con il 13%, e al terzo il Lazio con l’11%.

“ Dal nostro osservatorio abbiamo l’opportunità di vedere da vicino come il web sia fruito da fasce sempre più ampie di popolazione, sia in termini di distribuzione a livello territoriale che di età, per i più svariati fini. Questo influisce indubbiamente anche sul mercato del lavoro, ambito nel quale, a fronte di una contrazione generale del mercato, internet si è evidentemente accreditato nel tempo come strumento immediato e affidabile di ricerca di opportunità professionali e di business sia dal lato della domanda che dell’offerta”, dichiara Daniele Contini, amministratore delegato di Subito.it.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore