Il futuro prossimo venturo secondo Intel

Enterprise

Una settantina di progetti dedicati al futuro tecnologico sono nel paniere della ricerca del chip vendor californiano

Il raddoppio degli investimenti Intel in ricerca e sviluppo degli ultimi 10 anni è destinato ad accelerare nuove scoperte scientifiche, migliorare l’assistenza sanitaria, proteggere l’ambiente, far progredire il visual computing e assicurare un’esperienza completa e wireless su Internet da qualsiasi dispositivo, ovunque nel mondo. Secondo il portavoce ufficiale, le centinaia di ricercatori interni e la stretta collaborazione con altre aziende tecnologiche, scienziati, università e governi porteranno a un cambiamento significativo che ridefinirà le modalità di interazione tra utenti e computer aiutando a migliorare l’ambiente. In occasione del Research@Intel day californiano sono stati prsentati oltre 70 i progetti diversi.

In collaborazione con Neusoft, ad esempio, è stata presentata una futura applicazione per auto con videocamere che fungono da occhi, e computer basati su processori multicore che fungono da cervello. Le automobili del futuro saranno in grado di identificare in modo molto più accurato l’approssimarsi di altri veicoli e pedoni, e avvertiranno i conducenti che potranno quindi adottare le misure di sicurezza necessarie per prevenire incidenti. L’auto presentata sfrutta la ricerca di programmazione Intel Ct, un’estensione del linguaggio C/C++ creata nei laboratori Intel, grazie a cui il programma diventa immediatamente scalabile da 2 a 8 core per svolgere il lavoro di prevenzione degli incidenti senza richiedere codice o compilatori software aggiuntivi.

Nuove economie di scala per i consumi energetici saranno realizzate attraverso l’ulteriore sviluppo della Platform Power Management che, tramite il monitoraggio continuo delle variazioni di funzionamento del computer e con una riduzione intelligente del consumo energetico, o la disattivazione completa, dei componenti del sistema non in uso, nei prossimi anni, arriverà a ottenere una riduzione del 50% (rispetto all’attuale 30%) del consumo energetico sia che il sistema sia in uso o inattivo.

Un esempio dell’impegno di Intel verso la ricerca multidisciplinare è il coinvolgimento nel Technology Research for Independent Living Centre, un’iniziativa di ricerca all’avanguardia nata dalla collaborazione tra Intel Corporation e il governo irlandese con l’obiettivo di esplorare tecnologie che consentano alle persone di ogni età di vivere in completa autonomia. Una delle recenti innovazioni del Tril Centre è BioMobius, una piattaforma informatica di ricerca a basso costo facilmente personalizzabile per permettere ai meno esperti di creare uno strumento di ricerca in modo semplice e immediato.

Intel ha presentato anche un’interfaccia di riconoscimento vocale che controlla l’attività di creazione delle connessioni tra due dispositivi mobili e un display wireless, con l’obiettivo di condividere risorse e servizi. I consumatori possono ad esempio pronunciare i comandi in modo naturale per sincronizzare il proprio dispositivo mobile con un televisore a grande schermo, in modo da condividere le foto recenti dei propri figli con i nonni.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore