IBM BusinessConnect 2014, l’engagement è pilastro strategico

Enterprise

Analytics, Cloud e Engagement i tre pilastri nella strategia IBM che a BusinessConnect 2014 incontra le aziende e spinge al cambio di passo. L’ingaggio di clienti, dipendenti e partner porta business

IBM BusinessConnect 2014 rappresenta evoluzione e sintesi degli appuntamenti IBM 2013 BusinessConnect e SolutionsConnect e vuole riportare al centro le aziende, con le loro problematiche IT nella trasformazione dei processi di business. Bastano due dati a delineare il contorno delle sfide che le attendono.

Il primo: secondo una ricerca Ibm, che verrà presentata a luglio nella sua interezza, oltre il 70 percento delle aziende è convinta che l’infrastruttura iT contribuisce a far crescere ricavi e profitti e genera un vantaggio competitivo, ma meno del 10 percento delle infrastrutture IT sono pronte per cloud, big data, analytics, mobile e social.

Il secondo: da qui al 2020 a ogni granello di sabbia del pianeta corrisponderà un Megabyte di dati, una mole incredibile di informazioni che può generare valore. Filrouge che lega le due informazioni: si sa cosa accade e di cosa si ha bisogno, ma spesso non si sa come partire, e cosa fare concretamente.

BusinessConnect - Paolo Degl'Innocenti, VP Software Group IBM Italia
BusinessConnect – Paolo Degl’Innocenti, VP Software Group IBM Italia

Ecco allora che le parole di Paolo Degl’Innocenti, VP Software Group IBM Italia, offrono una chiave di lettura dell’evento e aiutano le aziende a leggere il senso del percorso evolutivo che le attende: “Questo evento vuole promuovere il dialogo tra diverse direzioni aziendali e diverse funzioni aziendali. Coinvolgiamo i responsabili delle diverse aree tecniche, ma anche  una serie di funzioni aziendali che sempre più guardano all’IT aspettandosi soluzioni per generare valore, in primis i direttori marketing, ma anche le Risorse Umane, la Sicurezza, e i direttori finanziari”.

Al centro dell’attenzione le aree CAMS (Cloud, Analytics, Mobile, Social and Security), ma il vero punto della riflessione di Paolo Degl’Innocenti è che quando si parla di CAMS non si parla di prodotti da vendere ma di bisogni da soddisfare, secondo una strategia che per la corporation si declina con tre imperativi strategici.

Business Connect 2014, focus sull’engagement

Il primo: bisogna abilitare gli IT a trarre vantaggio competitivo dall’analisi avanzata dei dati. La cui punta più avanzata in casa IBM è il cognitive computing.
Il secondo imperativo riguarda il cloud: bisogna riposizionare l’Information Technology Enterprise nel cloud, secondo modelli di cloud che tengano conto del presente (System Solve Records), ma si aprano all’evoluzione applicativa e al cosiddetto System Solve Engagement.
Terzo pilastro fondante e al centro degli investimenti di IBM è il concetto di engagement: IBM vuol fare evolvere il proprio portafoglio di skill e soluzioni per abilitare i clienti al massimo vantaggio dall'”ingaggio” dei clienti, come – nel contesto lavorativo – del ‘dipendente’. Un soggetto che è fondamentale coinvolgere per arricchire l’azienda.

Prosegue Degl’Innocenti: “Gli imperativi strategici sono stati preceduti proprio dagli investimenti in queste aree: se si parla di analitici avanzati Ibm ha investito 17 miliardi di dollari su 34 acquisizioni mirate per rinforzare il portafoglio. Se si parla di cloud, IBM ha in piano la messa in opera di 15 nuovi data center nel mondo per un totale complessivo di 40, naturale estensione di acquisizioni sul mercato”. La più rilevante nell’ambito è certamente SoftLayer, nell’area Iaas. mentre nella formulazione Saas sono 114 le soluzioni a portafoglio.

Ma l’accento a IBM BusinessConnect, quasi a sancire la prossima frontiera è proprio posto sull’engagement. IBM è tra i fornitori leader per le soluzioni di collaboration, nel 2013 ha portato a casa oltre 4300 brevetti solo in questi ambiti.
Da pochi giorni, a Smarter Commerce Global summit 2014, IBM ha presentato ExperienceOne, portafoglio integrato di soluzioni cloud e onpremise per realizzare interazioni di valore con i clienti, integrando marketing, vendite e servizi. Come spiega Craig Hayman, GM Industry Cloud Solutions: “ExperienceOne si colloca nel cuore delle soluzioni IBM di Customer Engagement alimentate da WebSphere Commerce, Customer Digital Experience e Enterprise Marketing Management, ed è disponibile con ozpioni cloud, on-premise e ibride”.

Business Connect 2014 - Craig Hayman, General Manager, Industry Cloud Solutions Software Group
Business Connect 2014 – Craig Hayman, General Manager, Industry Cloud Solutions Software Group

Tra le potenzialità del portafoglio ExperienceOne, per fare un esempio pratico, è prevista una nuova mobile analytics in grado di replicare le sessioni dell’utente sulle app dei dispositivi Android e iOs per permettere agli operatori di marketing di individuare il momento esatto in cui l’utente ha deciso di navigare su un sito, acquistare o rinunciare all’acquisto. E’ inoltre possibile incorporare offerte in tempo reale e il motore dell’offerta in tempo reale può essere personalizzato sul cliente.
Lato partner e fornitori invece IBM ha presentato un nuovo software di engagement e integrazione dei processi che offre alle aziende maggior controllo sulle relazioni di business esterne (B2B Integration). E’ affiancato dalla piattaforma IBM Multi-Enterprise Relationship Management (MRM) per il collegamento e la gestione dei processi di business condivisi tra diverse community (fornitori, clienti, partner). MRM serve inoltre a ridurre il processo di integrazione nelle proprie anagrafiche dei partner commerciali.

Tra gli eventi più concreti al centro di BusinessConnect 2014, Ibm ha organizzato un Hackathon, vera e propria maratona di sviluppo, con l’obiettivo di sviluppare un’applicazione per la mobilità basandosi sui servizi della nuova piattaforma BlueMix, resa disponibile come servizio, che permette allo sviluppatore l’aggancio a una serie di servizi in modo rapido, per lo sviluppo in tempi rapidi, e su standard aperti, senza lock-in.

Nel dettaglio del nostro Slideshow il succo degli interventi di Craig Hayman, General Manager, Industry Cloud Solutions Software Group e Tom Rosamilia, Senior Vice President IBM Systems & Technology Group.

[nggallery template=nme images=40 id=188]

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore