I risultati finanziari mostrano Qualcomm in piena forma

Enterprise

In Qualcomm l’anno fiscale 2014 inizia con un risultato superiore alle attese. Arriva un nuovo CEO

Per Qualcomm la fine dell’ultimo trimestre di calendario del 2013 ha segnato l’inizio del primo trimestre del suo nuovo anno fiscale. In ogni caso i risultati sono superiori alle stime iniziali con ricavi per 6,62 miliardi di dollari in rialzo del 10 per cento sull’anno precedente e del 2 per cento sul trimestre precedente. Arretramento del 2 per cento invece per i profitti rispetto al medesimo periodò dell’anno precedente. Rispetto all’ultimo trimestre del suo anno fiscale i profitti sono cresciuti a due cifre. Mentre il secondo trimestre del 2014 si apre con una previsione di fatturato tra 6,1 e 6,7 miliardi di dollari si attende il passaggio delle consegne a marzo tra il CEO uscente Paul Jacobs e quello entrante Steve Mollenkopf.

Ma lo scenario del mercato smartphone e dei tablet – quello di riferimento per il produttore di chip – sta rapidamente cambiando. I buoni risultati possono mascherare alcune situazioni di debolezza per Qualcomm. La crescita del mercato smartphone si sta allontanando progressivamente dai paesi sviluppati per prendere la strada dei paesi emergenti. Una transizione che già fin d’ora non è priva di conseguenze per Qualcomm che dovrà accentuare i suoi sforzi per proporre prodotti di fascia entry o media. Alla ricerca di una situazione di mantenimento dei margini, la società sta procedendo a un limatura dei costi.

Qualcomm realizza la maggior parte del suo fatturato attraverso la vendita di chip Snapdragon e di chipset per la sezione radio dei dispositivi , ma è la cessione su licenza dei brevetti relativi alla telefonia cellulare che assicura la maggior parte dei profitti. E questi hanno la tendenza ad abbassarsi insieme con la discesa dei prezzi degli smartphone. D’altra parte con il SoC legato alla gamma Snapdragon 400 cerca di diversificare il suo portafoglio per indirizzare i paesi emergenti come la Cina. Ma all’ordine del giorno per Qualcomm sono anche tentativi di diversificare nei settori dell’automotive, della sanità , della domotica e dei set top box. La telefonia mobile resta il mercato di riferimento e secondo la società è ancora lontano dalla saturazione. Qui Qualcomm è al lavoro per lo sviluppo della tecnologia LTE-A basata sulla banda dei 5 GHz.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore