Smartphone : Samsung così così, Apple si riconferma e Huawei esplode

EnterpriseFisco e Finanza

IDC analizza il mercato smartphone e segnala le emergenti cinesi Huawei e Lenovo

Il conglomerato Samsung è alle prese con un’importante operazione a livello societario in Corea. Ma come Samsung Electronics a livello mondiale da un lato mantiene il suo posto di vendor numero uno di smartphone nel secondo trimestre dell’anno , ma dall’altro  è il solo costruttore che vede ridurre le sue vendite.

 

idc-smartphone

Secondo gli analisti di Idc siamo a 74,3 milioni di unità con oltre 77 milioni di un anno fa. Le statistiche dicono che si tratta di un meno 3,9 per cento in un mercato che cresce del 23 per cento con 295,3 milioni di smartphone distribuiti. In quote di mercato questo significa che si tratta di un 25 per cento lontano dal 32 per cento di un anno fa. Fatta la diagnosi , IDC ha pronta la cura: Samsung deve concentrarsi sulla costruzione di un’offerta nei mercato dominati da fornitori locali.

Al contrario Apple vende salire le vendite dei suoi iPhone: un balzo del 12,4 per cento a 35 milioni di terminali. La prestazione è tanto più di valore se si pensa all’inondazione di notizie e dell’ attesa per i prossimi iPhone 6. La prestazione è dovuta alla crescita di Apple nei mercati emergenti che vanno sotto la sigla di BRIC ( Brasile, Russia, India e Cina)

Ma con il suo 12 per cento del mercato ( contro il 13 per cento nel 2013) Apple non minaccia Samsung ( se non nelle cause brevettuali i nei tribunali).La minaccia piuttosto viene dalla Cina e da Huawei che ha visto raddoppiare le sue vendite di terminali da un anno all’altro . Il traguardo raggiunto è di 20,3 milioni di unità per quasi il 7 per cento del mercato. In un comunicato Huawei annuncia i risultati del primo semestre 2014 del Consumer Business Group. In questo periodo, Huawei ha messo in commercio un totale di 64,21 milioni di dispositivi. Gli smartphone registrano una crescita anno su anno eccezionale pari al 62%, con 34,27 milioni di unità distribuite. In Cina i tre principali carrier hanno adottato LAscend P7 e altri modelli LTE per effettuare il passaggio da 3G a 4G. . A meno di due mesi dal suo lancio mondiale, sono stati distribuiti quasi 2 milioni di Ascend P7 in 70 paesi in Europa, Asia, Medio Oriente, Africa e America Latina. Anche l’Ascend Mate 2 4G, lanciato nei primi sei mesi del 2014, ha guadagnato una buona popolarità in alcuni mercati come in Cina, Europa, Sud Est Asiatico e America del Nord.

Lenovo si colloca al secondo posto come crescita ( quasi il 39 per cento) per un totale di 15,8 milioni di smartphone ( 5,4 per cento del mercato) . Ancora una volta è il mercato cinese a fare la differenza . E la recente acquisizione di Motorola Mobility deve ancor ricevere il via libera delle autorità americane.

Crescita non disprezzabile anche per LG ( 20 per cento) per 14,5 milioni di smartphone. E il modello G3 lanciato sul finire del trimestre deve ancora suoi effetti.

La miriade di altre marche alternative – la maggior parte Android – costituiscono il 46 per cento del mercato ( 135 milioni di unità) e crescono del 39 per cento complessivamente.

Per il terzo trimestre Idc vede vicino l’obiettivo dei 300 milioni di unità.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore