Previsioni 2014 – Le IDC Predictions 2014 per il mercato italiano

EnterpriseFisco e Finanza

Dieci previsioni tracciano l’evoluzione dello scenario ICT italiano nel nuovo anno

Le Predictions 2014 di IDC Italia tracciano l’evoluzione dello scenario ICT italiano per l’anno entrante. Come quelle rilasciate da IDC a livello mondiale , riflettono un trend ancora basato su quattro tecnologie – mobile, cloud, social e big data & analytics.  Le Predictions 2014 per il mercato italiano sono state elaborate da Fabio Rizzotto, IT Research & Consulting Director di IDC Italia, e Daniela Rao, TLC Research & Consulting Director di IDC Italia.

Di seguito le dieci Predictions 2014 per l’Italia:
1 – Il cloud diventerà l’infrastruttura tecnologica per la New Business Exploration. Il 2014 farà segnare un confronto più corretto e stringente fra i diversi modelli di sourcing come opzioni strategiche per la razionalizzazione dell’IT in una prospettiva di lungo termine.

2 – Il confine tra media e software comincerà ad attenuarsi. I social network estenderanno la propria offerta anche all’ambito applicativo, puntando sulla collaborazione e la produttività personale. Operazioni di M&A, JV e Strategic Partnership tra software vendor e media company segneranno la convergenza tra settore dei media e settore del software.

3 – Big Data & Analytics .Predictive Analytics & Capabilities faranno da discriminante per comprendere il valore e le potenzialità ancora inesplorate dei Big Data.
• Big Data non solo big technology. Le aziende si focalizzeranno sulle dimensioni di business: intent (strategy, budget, sponsorship), staff/people, process, data (quality, availability, multistructured, ecc).
• Big Data & Analytics non solo per la gestione social, ma soprattutto per la customer intelligence e la security Intelligence.
• I 4 pillar (cloud, social, mobile, big data) non sono 4 silos: si svilupperanno soluzioni per la gestione e l’analisi del dato che sfruttano l’interdipendenza tra questi.

4 – Mobility. Un ecosistema in continua espansione, con la sicurezza come obiettivo senza però penalizzare la produttività

5 – Nuove competenze. ICT Gli skill business saranno essenziali nei dipartimenti IT . Le figure IT saranno chiamate a governare i sistemi IT piuttosto che a svilupparli.

6 – Le telco. Affrontano un nuovo ciclo di mercato, ma hanno diversi nodi da sciogliere:
• Consolidamento: nel 2014 probabilmente vedremo fusioni e accordi tra operatori. Capacità di investire e di sfruttare economie di scala e partnership saranno determinanti per restare in campo.
• Armistizio dei prezzi: la guerra dei prezzi volge al termine e le telco guardano a nuovi concept, con nuove offerte che arriveranno presto anche sul mercato italiano.
• Sviluppo delle reti: è arrivato il momento di definire modelli percorribili di project financing e piani di sviluppo concreti, ma la presenza pubblica, fonti e tempi di finanziamento saranno ancora in discussione.

7 – M-commerce. Cresce la spesa online e cambiano i provider che si sfidano su una nuova frontiera Si moltiplicano le iniziative e i servizi di m-ticketing e m-payment. Nuovi attori, alleanze e partnership tra diversi soggetti popoleranno uno scenario competitivo frammentato e in veloce evoluzione. L’evoluzione dei servizi di assistenza, comunicazione interattiva e sicurezza coinvolgerà tutta la supply chain.

8 – Multiscreen & Multidevice Consumer. Arrivano i phablet e i video si spostano sui device mobili

9 – Oltre il BYOD. Le imprese affrontano complessità e diversificazione. Nuovi sistemi operativi e nuovi device sul mercato spingeranno i CIO a valutare exit strategy da soluzioni legacy o ad affrontare manovre di adattamento dei progetti in corso.

10 – Reti Ultrabroadband. Più investimenti su fibra e LTE Nuovo impulso ai piani di sviluppo di fibra e LTE con investimenti maggiori rispetto agli anni scorsi: le reti FttC/FttH si estenderanno in nuove città italiane, mentre la copertura LTE raggiungerà oltre metà della popolazione.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore