Nuovi rischi e Byod spingono il mercato della sicurezza

EnterpriseFisco e Finanza

Il mercato del software della sicurezza ha realizzato lo scorso anno un fatturato di 19,2 miliardi di dollari con un incremento del 7,9 per cento sull’anno precedente

Gartner valuta globalmente per l’anno 2012 il mercato del software della sicurezza che ha realizzato lo scorso anno un fatturato di 19,2 miliardi di dollari con un incremento del 7,9 per cento sull’anno precedente. La spinta alla crescita degli investimenti non viene solo dalle minacce alla sicurezza IT , ma anche dal fenomeno battezzato come BYOD. Cresce la domanda di strumenti di sicurezza da parte sia dei consumatori che delle aziende. A livello regionale è ancora una volta l’Europa occidentale colpita dalla recessione economica e segnare il passo.

gartnertab

La posizione di numero uno in entrambi i mercati – consumer ed aziende – è saldamente nelle mani di Symantec che con una crescita ulteriore del 2,6 per cento ha raggiunto un fatturato di 3,75 miliardi di dollari. Il secondo posto spetta a McAfee che segna una crescita molto significativa del 37 per cento (1,7 miliardi di dollari) con una politica di crescita organica e di acquisizioni. Al terzo posto Trend Micro che ha passato il 2012 a diversificare la sua gamma nella sicurezza cloud e per la virtualizzazione. Il fatturato tuttavia cala del 2,7 per cento in entrambi i settori – consumer e aziende.

Tra le forze che agiscono sul mercato Gartner segnala la domanda di sicurezza IT da parte delle PMI che sono in maniera crescente orientate verso la sicurezza come servizio soprattutto per email e navigazione web. La mobilità crescente della forza lavoro ha poi orientato gli acquisiti verso nuovi settori. La crescente richiesta di soluzioni per l’acceso remoto è un fenomeno che si accompagna a quello della domanda di soluzioni per la sicurezza per gli ambienti virtualizzati

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore