Le sorti del mercato PC in Europa legate ai chip Haswell di Intel e a Windows 8. 1

EnterpriseFisco e Finanza

Gartner vede una ripresa nel prossimo trimestre legata ai nuovi chip Haswell di Intel e a Windows 8.1

Le consegne di PC nel mercato maturo dell’Europa Occidentale hanno raggiunto nel secondo trimestre dell’anno in corso un volume di quasi 11 milioni di unità con un declino vicino al 20 per cento rispetto al medesimo periodo del 2012. La diagnosi di Gartner , che non considera i tablet nelle sue analisi del mercato PC, è che i vendor stanno svuotando i  magazzini in attesa che arrivino i nuovi chip Haswell di Intel e Windows 8.1 a risollevare le sorti del mercato. Anche nella fascia bassa della proposta si potrà assistere a qualche segnale positivo con l’arrivo dei nuovi processori Atom

Gartner-Mercato-Pc-2013

 

 

 

 

 

Gartner  sottolinea come, nell’Europa occidentale, siano in calo le vendite di tutti i PC, siano essi laptop o desktop. Calano del 26 percento le vendite dei laptop, e del 12 percento quelle dei desktop, semplicemente perché il comparto desktop è già stato punito duramente in passato. Hp resta per questa area geografica il numero uno del mercato e, allo stesso tempo,   si assiste a un vero e proprio crollo di Acer e Asus (pagano più di tutti la scomparsa dal mercato dei netbook e la transizione al mercato dei tablet), rispettivamente con il -44 per cento e -41 per cento anno su anno. In netta controtendenza Lenovo. Ora Lenovo nel nostro mercato europeo è il terzo vendor, incollata ad Acer (rispettivamente con 11,5 e 11,9 per cento di market share), quando appena un anno fa, in questo periodo, si registravano 10 punti percentuali di distacco. Dell (10,7 per cento di market share) ha guadagnato un paio di punti, mentre Asus li ha persi.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore