Gartner: i CIO alle prese con la BI e i big data fino al 2017

EnterpriseFisco e Finanza

Ma fino al 2016 la confusione sui big data creerà un effetto restrittivo sulla spesa e sulla crescita del mercato che non raggiungerà una crescita a due cifre

Fino al lontano 2017 i CIO continueranno a focalizzare le loro attività sulla Business Intelligence ( BI) e i relativi strumenti di analisi . Secondo Gartner ,che sta organizzando un evento sul tema nel prossimo annoa Londra, sono chiari a tutti i benefici di derivanti da scelte fatte tenendo presenti i dati di fatto in settori sempre più variegati come : marketing, vendite, supply chain management, manufacturing, engineering, risk management, finanza e HR.

Le tecniche di data discovery e di analisi in tempo reale accelerano laspesa aziendale in BI e analytics assecondando il passaggio alla maturità del fenomeno dei big data. Nel frattempo cala il costo di acquisizione e gestione dei dati . Entro il 2015 la maggioranza dei vendor di BI incentreranno le loro piattaforme sulla data discovery spostando il peso della BI dalla reportistica all’analisi dei dati. Nel passato il mercato delle piattaforme di BI è andato verso il consolidamento, la centralizzazione dell’IT e le generazione di report a favore delgi utenti era un compito dell’IT aziendale. Il trend nel tempo è invece verso soluzioni di analisi messe a disposizione direttamente degli utenti, mentre l’IT aziendale avrà il compito della governance e della modellazione dei dati. Da qui il ruolo centrale delle tecniche di data discovery. In questo momento solo il 30 per cento degli utenti aziendali ha accesso diretto a BI e strumenti di analisi , ma questa quota è destinata a crescere.

Poi entro il 2017 oltre la metà delle implementazioni di analisi utilizzerà il flusso dei dati in tempo reale generati non solo da applicazioni e individui , ma anche da macchine e strumenti. Tenendo in evidenza il valore economico dell’informazione di ogni tipo diventeranno mainstream tecniche in grado di produrre viste in modo autonomo ed estrapolare i dati in modo veloce. Secondo i principi che governano l’Internet degli oggetti ( IOT) per produrre e raccogliere dati da beni fisici e altre sorgenti di evento Gartner prevede anche un ruolo attivo dei consumatori nella produzione e nel consumo di informazioni in tempo reale . Su questo fronte sono particolarmente attivi molti vendor di applicazioni di tipo SaaS che hanno accentuato la loro capacità di raccogliere dati con accordi di scambio tacito con i consumatori stessi che hanno permesso loro di raccogliere dati depurati da identificazioni personali in funzione di un loro utilizzo per diversi scopi commerciali e di business.

Per di più entro il 2017 le applicazioni di analisi offerte dalle software house saranno integrate da quelle offerte dai service provider. E’ un effetto dell’interesse dei service provider a espandere il loro dominio sui dati in soluzioni in grado di attrarre l’adozione da parte delle organizzazioni. Si creerà una situazione di collaborazione e competizione tra software house e service provider che a loro volta immetteranno sul mercato soluzioni pacchettizzate ,ad esempio come parte integrale dei sistemi di CRM. Ma fino al 2016 la confusione sui big data creerà un effetto restrittivo sulla spesa e sulla crescita del mercato che non raggiungerà una crescita a due cifre. Nonostante il vasto interesse per le tecniche di BI la confusione sui big data farà da effetto frenante sul mercato.

Uns recente analisi di Gartner indica che solo il 30 per cento delle organizzazioni ha investito su software di BI e analisi. La crescita in parallelo sia dei dati sia del software per analizzarli rende difficili le scelte e le politiche di acqusto da parte delle organizzazioni alle prese con scelte tecnicamente complesse. Si tratta di un paradosso che blocca i cicli di acquisto in attesa di un momento in cui anche questi servizi abbiano subito il tradizionale processo di commoditizzazione che riguarda ogni settore dell’IT e del software nei loro cicli di vita. Solo dopo il 2016 il mercato diventerà maturo con soluzioni chiare per ogni problema e soluzioni a scaffale che premetteranno all’analisi dei big data di permeare la vera era digitale.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore